Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 14 Agosto - ore 14.32

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Parco, ecco il nuovo direttore: "Qua natura e uomo devono integrarsi"

Antonio Perfetti subentra a Paola Carnevale, presentazione in Via Paci. Il presidente Tedeschi: "Sotto attacco, abbiamo risposto con il lavoro. Costa? Grazie per la pubblicità".

Sarzana - Val di Magra - Laurea in scienze biologiche, funzionario dal 2002 fino a un attimo fa del Parco regionale di Migliarino San Rossore Massaciuccoli, cinquant'anni portati dimostrandone una decina di meno, grande esperienza in settori come bionaturalistica, agro-zootecnica, didattica e ricerca, promozione, project managing. Questo, in estrema sintesi, il profilo di Antonio Perfetti, che domani (come anticipato da CdS) si insedierà ufficialmente in qualità di nuovo direttore del Parco di Montemarcello, Magra e Vara, subentrando a Paola Carnevale, che andrà a mettere full time le sue competenze al servizio della Regione. Originario di Pisa e residente a Bastremoli, frazione di Follo, piena area Parco, Perfetti è stato presentato stamattina nel corso di una conferenza stampa convocata alla sede dell'ente, a Sarzana. Con lui, la menzionata Carnevale, il consigliere Corrado Bernardini e il presidente Pietro Tedeschi.

Ed è stato proprio il numero uno di Via Paci ad aprire le danze, rispondendo ancora una volta agli attacchi della politica, in particolare all'ormai arcinota proposta di chiudere il Parco avanzata dal consigliere regionale di maggioranza Andrea Costa. “Noi abbiamo avanzato proposte concrete – così Tedeschi - ma in risposta abbiamo ricevuto attacchi. Dalla Regione arrivano atti preoccupanti, percepisco sempre più imperio. Noi comunque andiamo avanti, ribadendo che serve più Parco. E ben venga l'inclusione dei quattro comuni che ne hanno fatto richiesta: Castelnuovo, Luni, Pignone e Riccò. Costa? Va ringraziato: a dato una visibilità mai vista all'area protetta, stimolando un incredibile moto di interesse e solidarietà, come del resto testimoniano le settanta domande per diventare guardiaparco volontario e le altrettante domande per coprire la carica di direttore”. Qualche miglioramento nei rapporti con il Comune di Ameglia: “Sull'orto botanico ci sono dei piccoli passi in avanti. Intanto noi con il progetto Girepam andiamo a investire 57mila euro sul sentiero di Punta Corvo, per ripristino e segnaletica. Il Parco quindi va a farsi carico dei problemi dei comuni”. Infine, Tedeschi ha toccato il delicato tasto del bike sharing del Parco, affermando che non è una storia chiusa per sempre e che a breve ci sarà un incontro dedicato con l'amministrazione comunale di Sarzana. "Dobbiamo rimetterlo in piedi, io ci credo, avevo anche proposto di riorganizzarlo allargandolo alle crociere di Spezia e di Carrara".

E' intervenuta poi l'ormai ex direttore Paola Carnevale, definita da Tedeschi “il nostro agente all'Avana" ("Ha il Parco nel cuore, contiamo su di lei"), visto che sarà di stanza in quella Regione con cui Via Paci sta ormai da tempo avendo frizioni. Sgranato un esaustivo rosario di ringraziamenti, la funzionaria ha detto che “il neo direttore Perfetti troverà un ente che funziona bene, che sa lavorare, che quintuplica ogni fondo che gli arriva. Il tutto nonostante lavori sotto organico. La sfida più grande per l'ente sarà la redazione del Piano del Parco. Sarà un tavolo attorno al quale potranno essere ricomposte le situazioni più critiche, dalle discariche ai frantoi di inerti, passando per le ricollocazioni della nautica. Perfetti ha la forza e le motivazioni per occuparsene e sono sicura che lo farà in sintonia con il consiglio”.

Ed ecco il neo direttore. “Ho voglia di mettermi all'opera in questo territorio complesso e dalle grandi possibilità - ha esordito Perfetti -. La mia idea è operare nel senso della manutenzione e del restauro ecologico. Qua la conservazione della natura e il lavoro dell'uomo devono integrarsi. Mi adopererò per tessere i rapporti tra associazioni, gruppi di interesse e varie entità territoriali per arrivare a una visione comune, necessaria per elaborare il Piano del parco e per realizzare i singoli progetti”. Interrogato sui cinghiali, uno dei temi più dibattuti quando si parla di Parco, Perfetti ha detto di avere “qualche idea, ma prima ne parlerò con chi si occupa di questo aspetto da anni. Tecnicamente, credo che non sia poi difficile in aree come questa tenere entro limiti accettabili la densità dei cinghiali. Ma la questione va indagata bene. Miro senz'altro a risolverla. E non mi sembra il punto più complesso”.

“Il Parco vive anche perché ci sono associazioni, volontari, partecipazione – ha detto il consigliere Bernardini -, questo non va mai dimenticato. Gli attacchi? Ne abbiamo subito di pesanti, dai consiglieri regionali, e senza la copertura dell'assessore regionale ai Parchi (Stefano Mai, ndr). Ho sentito davvero l'ente scricchiolare. Però oggi arriviamo a metà mandato con la risoluzione in modo egregio della questione direttore, un fatto importante. Ci sono temi grossi in ballo, non dimentichiamocene: le discariche, il Piano del parco, l'inclusione della Tenuta di Marinella nell'area protetta. E i frantoi di inerti: purtroppo su questo punto niente è successo. C'è un tavolo regionale tecnico politico che deve esaminare la faccenda. Abbiamo chiesto gli atti, come prevede la legge, ma non abbiamo ancora ricevuto niente”. Di qui il rimbrotto di Tedeschi: “Niente? Non è vero. Dopo dieci anni in cui, sì, non è stato fatto niente, noi dal 2016 ci siamo mossi e sugli inerti dei piccoli ma significativi passi sono stati compiuti”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Carnevale, Tedeschi e Perfetti Archivio CdS


Notizie La Spezia




Covid-19, cosa ti aspetti nei prossimi mesi?














Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News