Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 21 Marzo - ore 15.49

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Ordine professioni infermieristiche sul caso del San Bartolomeo

Ordine professioni infermieristiche sul caso del San Bartolomeo

Sarzana - Val di Magra - Abbiamo appreso della attivazione di un reperibile infermiere presso la degenza '' Multispecialistica- Cure intermedie'' di Sarzana (SP) per la mancata riparazione della linea di attivazione chiamate, o ''campanelli''. Col massimo rispetto di tutte le parti in causa, nulla di anomalo sarebbe avvenuto se il guasto fosse stato riparato con procedura di priorità, considerando la necessità operativa di questo strumento. E appare grave, prima di tutto, questo mancato intervento, probabilmente legato alla complessità del guasto.

A quel punto, tutte le soluzioni intraprese diventano, semplicemente, soluzioni di emergenza che, in quanto tali, non sono quasi mai ottimali: anche se può risulta comprensibile la ricerca, all'ultimo minuto, di un tentativo di ridurre al massimo le potenziali criticità (che naturalmente esistono, in questi casi) per i ricoverati,impossibilitati a richiamare l'attenzione del personale in servizio.

Un dato diventa importante, e va ripreso con estrema serenità: gli standard internazionali descrivono numeri diversi, per quanto riguarda il rapporto infermieri/degenti in certe realtà. Ricerche internazionali, pubblicate su riviste mediche accreditate come il New England Journal of Medicine, spiegano che per malati impegnati abbiamo bisogno di più infermieri; e di personale di supporto (oss- operatori socio sanitari), in molte realtà, anche nelle ore notturne.

In un caso come questo, dotazioni adatte, così come quelle descritte,avrebbero reso pressochè trascurabile l'incidente tecnico. La nostra Regione, dopo oltre dieci anni, ha bandito un concorsone per infermieri nel 2017 e le graduatorie stanno scorrendo, ma sarebbe utile che oggi,in alcune degenze della nostra ASL (e la Multispecialistica è fra queste certamente) venissero aumentate le dotazioni di personale sanitario infermieristico: la sola possibilità perchè questo avvenga è chiedere alla Regione di aumentare le deroghe previste per l'anno 2019, e permettere così di tarare al meglio il rapporto degenti/infermieri.

Consiglio Direttivo Ordine delle Professioni Infermieristiche- La Spezia

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News