Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 21 Settembre - ore 20.12

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Non solo spungata, il Comune indica i prodotti tipici alle attività

Dopo l'approvazione del piano del commercio completato l'elenco delle eccellenze suggerite agli alimentari di centro e semicentro di Sarzana.

Non solo spungata, il Comune indica i prodotti tipici alle attività

Sarzana - Val di Magra - Anche se con qualche settimana di ritardo, ha trovato risposta il quesito posto in consiglio comunale dal consigliere di opposizione Rampi all'assessore Caprioni durante la lunga seduta che a fine gennaio ha portato all'approvazione del piano del commercio di Sarzana. La questione riguardava infatti una norma dell'articolo 7 relativo alle disposizioni per gli esercizi alimentari al cui interno “devono essere posti in vendita anche prodotti tipici del territorio e della tradizione storica culturale locale. Dette attività dovranno anche indicare i prodotti tipici commercializzati scelti tra quelli individuati dal'Amministrazione”. Un elenco che il consigliere aveva chiesto senza successo la sera del 23 gennaio ma che la giunta ha finalmente deliberato nei giorni scorsi con la dicitura “prodotti tipici del territorio ligure/lunigianese e della tradizione storica culturale locale e dei territori confinanti (Lunigiana)” con riferimento sia al già citato articolo 7 (centro storico) che al numero 16 (semi centro).

Diviso nelle due sezioni “Liguria” e “Lunigiana”, l'elenco (QUI) individua 328 prodotti per la prima voce e 61 per la seconda fra i quali i titolari degli esercizi alimentari dovranno attingere per riempire i propri scaffali riservati alle tipicità territoriali. Dalle prelibatezze strettamente sarzanesi, Spungata su tutti, a quelle regionali come la focaccia di Recco o lunigianesi come la Marocca di Casola.

“L'amministrazione comunale – si legge nella delibera – intende valorizzare e promuovere le risorse del territorio e salvaguardare le peculiarità alimentari locali, rappresentando un efficace strumento di tutela dei produttori locali e di promozione dell'immagine del Comune da cui possono anche derivare importanti occasioni di marketing territoriale con ricadute positive sull'intera comunità. In quest'ottica – spiega ancora la giunta – sono state avviate in questi ultimi anni molteplici iniziative concrete di tutela e valorizzazione del settore delle attività agroalimentari e delle specialità locali, come l'istituzione dei mercatini dei produttori a chilometro zero e il mercatino di Slow Food. In questa direzione si colloca anche il nuovo piano urbano del commercio, nel quale è previsto che gli esercizi vendano anche prodotti tipi di del territorio e della tradizione storica culturale locale”. L'elenco in questione potrà essere infine aggiornato con l'individuazione di ulteriori prodotti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News