Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 21 Luglio - ore 21.30

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Michelucci: "Ancora una situazione di caldo insopportabile al San Bartolomeo"

Anche i Cinque Stelle incalzano la Regione: "Non siamo un paese del terzo mondo, qui le risorse ci sono ma vengono usate male".

giornate torride
Michelucci: "Ancora una situazione di caldo insopportabile al San Bartolomeo"

Sarzana - Val di Magra - "Era il 2016 quando l'assessore Viale promise che sarebbe stato l'ultimo anno di disagio a causa del caldo al San Bartolomeo. Oggi rileviamo che nel reparti di medicina donne e chirurgia la situazione è ancora insostenibile. I pazienti sono sottoposti ad un calvario inaccettabile. Possibile che non si riesca a mettere a punto un piano di climatizzazione complessivo dell'intero nosocomio?" A chiederselo è Juri Michelucci, consigliere regionale del Pd: "Possibile che ci siano ancora reparti di serie A e reparti di serie B? Eppure ormai da anni ci troviamo in questa situazione ogni estate, non appena il clima si fa torrido e le temperature diventano proibitive. Nello specifico serve provvedere al più presto per risolvere le criticità segnalate e per questo presenterò subito una interrogazione. Ma in prospettiva si può programmare i lavori una volta per tutte? O anche la prossima estate dovremo denunciare questa stessa situazione?".

Anche il MoVimento 5 Stelle è intervenuto: "Impensabile accettare che pazienti già in sofferenza a causa di traumi o malattie debbano anche subire il disagio del caldo, come è il caso del San Martino di Genova, del Sant’Andrea di La Spezia e del San Bartolomeo di Sarzana. I direttori generali delle Asl e il commissario straordinario di Alisa, insieme all’assessore regionale Sonia Viale devono renderne conto e approntare al più presto misure di contrasto al fenomeno. Non siamo un paese del terzo mondo, qui le risorse ci sono ma vengono usate male! Attendiamo i responsabili in II Commissione Sanità, dove li convochiamo per conoscere le ragioni di questo disastro, le soluzioni trovate e le tempistiche, che devono essere brevi”. Così la capogruppo regionale Alice Salvatore, che poi aggiunge: “Accogliamo e facciamo nostro il grido d’allarme dei sindacati: è vero, in Regione stanno facendo a pezzi la sanità pubblica. La tendenza cui stiamo assistendo è economicamente sconveniente e inaccettabile poiché penalizzante per la qualità dei servizi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News