Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 11 Luglio - ore 17.25

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Marinella, i Botta: "Sindaca Ponzanelli, in campagna parlava tanto di trasparenza..."

Il Comitato all'attacco: "Con linea demaniale fino a litoranea avremmo evitato sceneggiata Iacopi e teatrino esposti tardivi".

"Dia segnale cambiamento"
Marinella, i Botta: "Sindaca Ponzanelli, in campagna parlava tanto di trasparenza..."

Sarzana - Val di Magra - “Se l'ambiente non è mai stato il pallino degli amministratori locali, nemmeno dopo il cambio di colore politico, la trasparenza va di pari passo. Manca il Pud, spariscono tratti di spiagge libere e arrivano imprese che vincono bandi di gara pubblici, i cui soci sono stretti da legami parentali con gli amministratori locali, che per trasparenza si dimettono... ma solo dopo l'assegnazione”. Il Comitato Sarzana che Botta! mette nel mirino Marinella e va alla carica. “Sono lontani – continuano dal Comitato - i tempi in cui il leghista Iacopi affermava, in delibera di Consiglio Comunale (n. 90/2018), che esistono irregolarità nella linea demaniale 'in relazione a imprecisati interessi di bottega'. A quale bottega si riferiva Iacopi? Indubbiamente il riferimento era all'interesse, mai coltivato dal Comune, a rivedere la linea demaniale a vantaggio dell’interesse pubblico, ma le amministrazioni, quella di centrosinistra (Cavarra) e quella di centrodestra (Ponzanelli) sul tema sono sempre state 'timide'. In fase di adozione del Pud si sono nascoste dietro alle interpretazioni dei dirigenti comunali del Codice della navigazione e della giurisprudenza della Cassazione. La sindaca Ponzanelli non ha mai preso in considerazione le osservazioni che il Comitato Sarzana, che botta! inviò nel gennaio 2018 per l'iter di adozione del Pud. In quelle osservazioni erano contenute richieste di trasparenza e domande su problematiche poco chiare”.

Osservazioni che partivano, spiegano i Bottas, dalla “ridefinizione della linea demaniale, nell'interesse pubblico del Comune e dell'erario. Se quella linea fosse stata riposizionata sino alla strada litoranea, prendendo a riferimento le mareggiate straordinarie e l’uso dell’arenile, come prevede il Codice della Navigazione e la giurisprudenza costante della Cassazione, forse ci saremmo risparmiati la sceneggiata delle dimissioni del consigliere leghista e il teatrino attuale di esposti tardivi alla Procura della Repubblica”. Riferimento, quest'ultimo, all'azione intrapresa ieri da oltre quaranta sarzanesi, tra cui alcuni ex amministratori comunali.

“Le concessioni del Chiosco Goletta da 100 mq, su spiaggia libera, che diventa stabilimento balneare da 2860 mq, senza che si riesca a trovare nella sezione Amministrazione trasparente uno straccio di delibera – continuano dal Comitato -: oggi la spiaggia libera tra Anmi e Goletta è completamente sparita senza sapere quale amministrazione abbia permesso l'occupazione di quello spazio con attrezzature fisse. Ricordiamo alla sindaca Cristina Ponzanelli che la trasparenza e la legalità erano tra gli slogan della sua campagna elettorale. Cominci col rispondere nel merito a queste osservazioni. 'Quelli di prima' non lo hanno mai fatto. Dia un segnale di reale cambiamento”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News