Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 20 Marzo - ore 20.01

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

I disabili, le altre vittime dimenticate dello sterminio nazista

ceparana ricorda
I disabili, le altre vittime dimenticate dello sterminio nazista

Sarzana - Val di Magra - Martedì mattina, a Ceparana nella libreria “Il libro dei sogni”, alla presenza dell’Assessore ai Servizi Sociali Fanti Caterina, della Dirigente scolastica Lucia Cariglia, di Don Manrico, parroco di Ceparana, dei rappresentanti locali dell’ANPI, e di alcuni genitori, gli studenti dell’Istituto Comprensivo di Bolano si sono riuniti per ricordare un aspetto della Shoah poco noto, ma che fu una terribile pagina della storia dell’umanità: lo sterminio subito dalle persone con disabilità.
“Siamo qui per ricordare che la terribile strage ai danni dei disabili fu la prima delle azioni disumane messe in atto dal regime nazista, anticipando e rendendo possibile le altre politiche di genocidio”- ha ricordato uno studente della classe 3°A della scuola media, accompagnati dalle professoresse Volorio Sandra e Bonati Sara.
La strage nasceva dal folle progetto di purificazione della razza che prevedeva non solo la selezione genetica degli individui migliori, per prevenire le malattie ereditarie, ma anche l’eugenetica, ossia l'eliminazione fisica di vite considerate "senza valore".
La scelta di incontrarsi nella libreria gestita da ragazzi con disabilità, per parlare di un tema così doloroso, è stata particolarmente sentita. “Abbiamo pensato di ricordare questo triste momento storico proprio in questa libreria, per dimostrare quanto fosse ingiusta l’operazione di epurazione voluta da Hitler e dai suoi stretti collaboratori. Le persone diversamente abili che lavorano qui dimostrano ogni giorno il ruolo attivo che essi hanno nella società e sono una delle migliori lezioni di vita che noi ragazzi possiamo ricevere” – ha tenuto a specificare un altro studente.
Katia, Andrea, Leonardo, Andrea, Simone e tutti i ragazzi che frequentano il Centro Socio-Educativo Riabilitativo “Il Nuovo Volo” di Ceparana lavorano ogni giorno con gli educatori della Cooperativa Lindbergh per fare quel passo in più nelle autonomie, per incrementare le loro competenze e dimostrare che, anche con determinati limiti e diversità, si può svolgere un lavoro, dare un servizio alla Comunità e rendere vera l’inclusione sociale.
All’evento hanno partecipato con tanta emozione anche i bambini più piccoli delle classi 4 C e 4 D della scuola primaria, accompagnati dalle maestre Melli Monica, Di Domenico Rosa, Talarico Elisabetta, esprimendo le proprie riflessioni su questa giornata così importante, dedicando le loro parole a coloro che, oggi, come allora, soffrono per l’odio razziale, l’ingiustizia sociale, la fame e la guerra. Bambini e ragazzi, spesso considerati ingiustamente poco attenti alla realtà che li circonda, hanno dimostrato in questa occasione di voler portare avanti i valori sanciti dalla Costituzione italiana, opponendosi al razzismo e alle oppressioni, facendo loro i valori di uguaglianza, di solidarietà e di fraternità.
“Aver ospitato gli alunni delle scuole nella nostra libreria è stato un vero onore” – dice l’educatrice responsabile del “Libro dei Sogni” Imeri Debora – “Crediamo fortemente che la conoscenza di ciò che è accaduto in passato debba già avvenire a quest’età, cosi che i bambini e i ragazzi possano farsi un loro pensiero e capire che certi fatti non devono più ripetersi. Per questo quando sono entrati abbiamo dato a ciascuno di loro un pezzo di tappeto-puzzle su cui sedersi; è simbolico: per ricordare loro che 1 vale 1, quindi l’importanza dell’individuo, ma che messi insieme nella condivisione di spazi, come in questo caso, di idee e di valori, creano una comunità forte e unita che può e deve dire NO a razzismo, differenze sociali e guerre.”

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News