Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 19 Settembre - ore 19.59

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

I Fatti di Sarzana saranno vetrina nazionale dell'antifascismo

nell'intenzione dell'anpi
I Fatti di Sarzana saranno vetrina nazionale dell'antifascismo

Sarzana - Val di Magra - I Fatti del 21 luglio 1921, l’incursione a Sarzana di trecento fascisti respinti dai carabinieri e contrastati dai contadini nelle campagne, diventeranno una vetrina nazionale dell’antifascismo grazie ad una manifestazione programmata per il prossimo anno, in occasione del centenario.
Lo ha annunciato ieri il rappresentante dell’Anpi Tiziano Ferri durante la cerimonia tenuta in piazza Jurgens a Sarzana con la posa di un mazzo di fiori alla lapide che ricorda l'esempio di resistenza della città, uno dei pochi, all'avanzata del fascismo.
La celebrazione ha avuto tra i suoi principali interpreti anzitutto l’Anpi, presente con la bandiera della Brigata Garibaldi. E poi erano presenti partiti e associazioni tra i quali Pd, Italia Viva, Cgil, Arci, Circolo Pertini. La commemorazione si è tenuta nel pomeriggio, successivamente a quelle del sindaco Cristina Ponzanelli, da sola a deporre la corona, e di Pci e Rifondazione comunista che lo avevano fatto al mattino.
Tre distinte cerimonie, un ricordo in ordine sparso, diventato motivo di polemica politica. Daniele Castagna, capogruppo pd in consiglio comunale, ha affermato: “L’assolo della sindaca Cristina Ponzanelli, che non ha dato evidenza alla cosa ed è andata in piazza Jurgens a deporre una corona di alloro in ricordo dei Fatti del ’21, è un grave errore nel senso della mancata condivisione di una commemorazione simbolo della città di Sarzana”. E ha aggiunto: “La capo giunta avrebbe dovuto rispondere alle richieste che le aveva mandato l’Anpi in vista della celebrazione. Avrebbe dovuto mostrare vera presenza avvisando e coinvolgendo il consiglio comunale. Avrebbe dovuto agire diversamente per un data che per nessun motivo deve essere dimenticata nel segno dell’antifascismo”.

Nel contesto della cerimonia del pomeriggio Nicola Caprioni del Circolo Pertini ha evidenziato come i Fatti del ’21 rappresentino un ricordo sempre fresco nella mente dei cittadini sarzanese e chi ha passione nella democrazia, un ricordo del popolo unito guidato dall'amministrazione del sindaco socialista Arnaldo Terzi. Gli ha fatto eco Francesca Castagna, vicesegretaria del Pd, stimando la cerimonia una bella riunione di forze politiche, associazione e semplici cittadini e un ricordo che per caratteristiche e prestigio assume da sempre un ruolo simbolico e rappresentativo.
Tiziano Ferri, esponenti dell'Anpi di Sarzana, ha sottolineato l'importanza di celebrare i Fatti del ’21 e con essi il ricordo declinato al presente come contrasto ai germi del fascismo ancora presenti nella società italiana. Mentre era in corso la cerimonia alla vicina ex scuola 21 Luglio è apparsa una fantomatica corona con la scritta “Ai caduti della causa nazionale”, una provocazione di chiara matrice di estrema destra che qualcuno ha poi tolto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News