Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 13 Dicembre - ore 21.33

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Guerra di ricorsi per il Canale Lunense, nodo la candidatura di Piccioli

Il commercialista vicino al centrodestra secondo la deputazione consortile poteva solo figurare come elettore.

chiesto l'annullamento del voto
Guerra di ricorsi per il Canale Lunense, nodo la candidatura di Piccioli

Sarzana - Val di Magra - Venerdì scorso, 30 novembre, si sono tenute le elezioni consortili del Canale Lunense, operazioni che porteranno alla formazione del nuovo consiglio dell'ente, chiamato poi a eleggere presidente, vice presidente e deputazione. Solo 86 sui circa 15mila aventi diritto si sono recati alle urne. Una sola, denominata 'Agricoltura spezzina', la lista in corsa. I tempi tecnici dicono che per la proclamazione ufficiale degli eletti servono venti giorni e l'auspicio del Consorzio è che la faccenda si chiuda in questi tempi. Ma non tutto sta scorrendo pacificamente. Si contano infatti ben cinque ricorsi: uno arrivato prima del voto, gli altri dopo.

Nodo del contendere è la figura di Davide Piccioli, commercialista, già liquidatore della società Marinella, area centrodestra, dato tra i papabili per la presidenza dell'ente. La deputazione consortile – cioè la giunta - guidata dal presidente Massimo Morachioli infatti, prima del voto, all'unanimità (presenti anche Cagnoli di Cia e Kihlgren di Congfagritoltura, anche loro cadidati nel listone unico) ne ha respinto la candidabilità in rappresentanza di Acam Acque – tra i soci del Consorzio, senz'altro uno dei 'grandi elettori' -, ritenendolo idoneo solo come elettore, in quanto privo della necessaria qualità giuridica (quella cioè propria dell'amministratore delegato). Di qui è scattato il primo ricorso, proposto dalle tre associazioni agricole (Cia, Coldiretti e Confagricoltura), sottoscritto anche dal diretto interessato Piccioli. Così il Consorzio, per estremo e ragionevole scrupolo, ha proceduto con una verifica nel corso di una conference call dell'ultim'ora che ha visto confrontarsi la parte consortile e la stessa Acam Acque, ciascuna con i suoi legali. In questa circostanza la società di Via Picco avrebbe in effetti chiarito che la delega al dottor Piccioli era limitata al voto, senza contemplare l'eleggibilità del professionista. Questa conferma ha portato la giunta del Lunense a esprimersi nuovamente, prima del voto, per la non eleggibilità di Piccioli, e per l'opposizione al ricorso, in entrambi i casi all'unanimità.

Dopo il voto del 30 sono partiti altri quattro ricorsi. Tre – quelli di Piccioli, della Cia e di Confagricoltura –, già esaminati dal Consorzio, di fatto ritengono irregolari le elezioni per la negazione dell'eleggibilità di Piccioli, e chiedono quindi l'annullamento della tornata o il riconteggio dei voti. L'ulteriore ricorso, a firma Coldiretti, dovrebbe muoversi su analogo tracciato. La deputazione consortile manterrà la posizione già assunta prima del voto - corroborata sia dai legali dell'ente, sia dal confronto con Acam Acque –, cioè un'opposizione alla sequela di ricorsi. E con l'auspicio, come detto, di arrivare alla proclamazione degli eletti il 21 dicembre, che saranno in tutto 12. A questi andranno ad aggiungersi tre consiglieri nominati dalla Regione (due in quota maggioranza, uno per la minoranza) previa una consultazione con i Comuni. Qualche turbolenza quindi sulla futura guida del Canale, sul quale – era inevitabile – danzano i fiati e le ambizioni del rinnovato vento politico regionale e spezzino, nonché progetti di potenziamento resi sempre più espliciti in queste settimane – anche ieri in un'occasione pubblica amegliese – dall'assessore Giacomo Giampedrone, intenzionato a rendere il Lunense il primo braccio operativo nella cura del territorio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia





Quanto spenderete per i regali di Natale?



























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News