Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 07 Marzo - ore 21.38

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

E' morto Guerino Capolicchio, il figlio Dario fu ucciso ai Georgofili

Aveva 77 anni, dal 1993 in poi ha studiato e approfondito il tema delle mafie, supportando l'attività di Libera e contribuendo a formare la coscienza civile di tanti giovani che oggi lo ricordano come "Un punto di riferimento".

sarzanese vittima di mafia
Guerino Capolicchio

Sarzana - Val di Magra - "Dite la verità senza paura, siate divoratori di conoscenza perché il sapere è il primo strumento per combattere le mafie". Il 21 marzo 2018, in piazza Matteotti a Sarzana, Guerino Capolicchio concluse così la Giornata della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime di innocenti di mafia (QUI). Proprio come suo figlio Dario, studente sarzanese ucciso nella strage di via dei Georgofili a Firenze nella notte fra il 26 e il 27 maggio 1993, e divenuto simbolo nel nostro territorio della lotta all'illegalità e alle mafie. Una battaglia portata avanti con tenace discrezione soprattutto da Guerino, mancato ieri all'età di 77 anni e ricordato oggi come un “punto di riferimento” dai ragazzi di Libera con i quali è sempre rimasto in contatto, contribuendo a formare un gruppo di giovani di altissimo profilo morale e civile in una città che ha spesso, sbrigativamente, demandato a loro il ricordo di Dario e l'impegno su tematiche sempre attuali.

“Il coordinamento provinciale di Libera La Spezia – si legge in una nota - si stringe intorno alla famiglia Capolicchio nel dolore per la perdita di Guerino. Sin dal 2009 ha rappresentato un punto di riferimento per la rete di Libera nel nostro territorio, che è nata unendosi nell'impegno del ricordo di suo figlio Dario, ucciso nella strage mafiosa di via dei Georgofili, il 27 maggio 1993. In questi ultimi dieci anni non ha mai fatto mancare il proprio appoggio, rendendo disponibile la propria attività di studio ed approfondimento delle mafie ai volontari del territorio. A Guerino, oggi, rinnoviamo la promessa di continuare a costruire percorsi di memoria, impegno e partecipazione, con determinazione e rigore. Alla moglie, alla figlia, al genero e ai nipoti va il pensiero di tutta la rete di associazioni e volontari di Libera La Spezia”.

Particolarmente sentito anche il ricordo di Davide Mattiello, ex deputato (membro delle commissione Giustizia e della commissione parlamentare d'inchiesta sul fenomeno delle mafie), e oggi presidente della Fondazione Benvenuti in Italia: “Guerino era un uomo indomito. Quando fondammo Libera nel Ponente ligure lui decise di rimettersi in gioco, di scommettere su quei giovani che davano l’impressione di non essere fuoco di paglia: ebbe ragione. In memoria di Guerino Capolicchio, c’è solo l’impegno. Ultimamente Guerino aveva raccolto tutto quello che aveva capito in due grandi libroni, scritti a mano (!), densi di ritagli, di foto e di brani di libri: uno lo ha affidato ai ragazzi di Libera di Sarzana, l’altro a me. Oggi riparto da qui”.

Anche Arci Valdimagra esprime “cordoglio per la perdita di questa "persona pozzo", irrimediabilmente legata a quella giornata del 27 maggio 1993 in cui nella strage fiorentina di via dei Georgofili il ventiduenne Dario risultò tra le cinque vittime innocenti delle mafie, unico ligure sinora. La gentile determinazione con cui Guerino testimoniava quella brutalità fu da linfa anche per la costituzione nel 2009 del Presidio di Libera Sarzana, titolato alla memoria di Dario, e nel 2010 per il coordinamento provinciale di Libera La Spezia”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News