Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 23 Gennaio - ore 14.22

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Don Salvatore Landolfi, otto anni di sacerdozio in infermità

nel 2013 l'incidente in moto
Don Salvatore Landolfi, otto anni di sacerdozio in infermità

Sarzana - Val di Magra - Giovedì prossimo saranno diciassette anni da quando, il 5 gennaio 2004, l’allora vescovo Bassano Staffieri ordinava sacerdote alla Spezia don Salvatore Landolfi. Venne inviato a Lerici come curato e, dopo alcuni anni, divenne parroco di San Lazzaro di Sarzana e poi anche di Castelnuovo Magra. Purtroppo, ancora una volta come da quasi otto anni a questa parte, il sacerdote diocesano trascorrerà però il suo anniversario di sacerdozio nella quasi completa immobilità. Il 26 luglio 2013, infatti, venne coinvolto in un grave incidente stradale sulla statale Aurelia, a seguito del quale ha dovuto subire una lunga serie di interventi chirurgici e non ha ancora potuto riprendere un’attività almeno in parte “normale”. Al di là della solidarietà dei sacerdoti e delle persone amiche, sono oltretutto ormai pochi quelli che si ricordano di lui. Occorre dire, invece, che don Salvatore è pienamente parte attiva di quello che si chiama il “presbiterio” diocesano. Come ci ha ricordato infatti anche in questi giorni, pur essendo impedito dall’esercitare in forma piena il suo ministero, egli non cessa di offrire le sue sofferenze e la sua inabilità per i confratelli sacerdoti, per le anime consacrate e per le anime del Purgatorio. Nei giorni in cui Papa Francesco ha ricordato a tutti l’importanza di una “cultura della cura”, da manifestare nei confronti di tutte le persone sofferenti, ci sembra dunque giusto ricordare nella nostra pagina don Salvatore, facendogli sentire, come più volte hanno fatto di persona il vescovo ed altri sacerdoti, la vicinanza dell’intera diocesi. Che questo possa servire a rendere più lieto il giorno anniversario di un sacerdozio che l’incidente non ha né cancellato né impedito: “ad multos annos”, caro don Salvatore

Giuseppe Savoca

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News