Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 01 Ottobre - ore 14.11

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Da Castelnuovo all'Australia per cambiare vita e sfornare focaccia

Niccolò Pucci racconta la sua avventura dall'altra parte del Mondo: "Ho lasciato tante certezze ma ho trovato un luogo che permette ancora di avere sogni e ambizioni. Finita l'emergenza aprirò un forno tutto mio".

e una ricetta di famiglia
Da Castelnuovo all'Australia per cambiare vita e sfornare focaccia

Sarzana - Val di Magra - “Non sono scappato da difficoltà lavorative o economiche, ho lasciato tante certezze scegliendo una strada piena di interrogativi per inseguire la vita che volevo vivere”. Il castelnovese Niccolò Pucci, non ancora quarantenne e molto conosciuto in Val di Magra, racconta così la sua esperienza da emigrante in Australia iniziata nel 2014 e ora indirizzata verso un nuovo capitolo, non appena l'emergenza Covid lo permetterà. “La pandemia mi ha costretto a rimandare il mio sogno di aprire un forno nel quale preparare le specialità tipiche della Val di Magra e della nostra zona – spiega a CdS – da tutti i tipi di focaccia fino alla farinata che a quelle latitudini sono poco noti, e a un prodotto al quale tengo molto. Tutte le famiglie di Castelnuovo hanno sempre avuto una ricetta particolare e la mia, affinata nel tempo dopo vari tentativi, è quella dei biscotti salati alla salvia che mi preparava mia zia e che vorrei far conoscere agli australiani, esportando un po' della nostra tradizione”.
Ma questo come detto è solo il passaggio più recente di una storia iniziata qualche tempo prima, nel 2013 quando Niccolò lavorava a Sarzana. “Una sera mia moglie mi chiese “Sei felice?” e io risposti “mica tanto”, da lì decidemmo di provare a costruire una nuova vita in Australia. Iniziai partendo da solo per il Canada e poi a Londra per lavorare e imparare bene l'inglese, ma soprattutto per mettermi alla prova. E' stata dura – ammette - soprattutto quando al mio rientro a casa dopo alcuni mesi ho dovuto riallacciare i rapporti con la mia figlia più piccola che quasi non mi riconosceva più. Poi nel 2014 siamo partiti tutti e quest'anno ho ottenuto la cittadinanza australiana dopo aver avuto la residenza permanente”.

“Perché l'Australia? Volevo migliorare la qualità della vita della mia famiglia – sottolinea – cosa che prescinde dalla sicurezza economica e che riguarda serenità e felicità. Ho scelto Melbourne perché era la città più indicata per la mia esperienza lavorativa precedente visto che ho fatto il pizzaiolo e ho sempre lavorato nell'ambito della ristorazione, ma soprattuto perché ti fa sentire sempre a tuo agio dandoti l'opportunità di sognare e avere delle ambizioni, cose che in Italia sono sempre più rare. Lì ho conosciuto persone provenienti da tutto il mondo e che hanno condiviso la mia stessa decisione di cambiare vita, poi io e la mia famiglia ci siamo trasferiti in un posto più piccolo, a Warrnambool, in attesa di andare ad Adelaide non appena finirà l'emergenza Covid”.

“In questi anni – prosegue Pucci – ho sempre lavorato e ho preso un diploma come tecnlogo alimentare, ho insegnato analisi sensoriale ai ragazzi di un alberghiero e mi sono dedicato anche al controllo qualità in un'azienda. Poi a gennaio, quando è tramontata inaspettatamente un'altra opportunità lavorativa, ho fatto una bella esperienza in un panificio. In quell'occasione è scattata l'idea di aprire una mia attività nella quale dare spazio a quei prodotti che sono parte integrante della cultura gastronomica ligure. Sono stato costretto a rimandare di qualche mese – conclude con l'entusiasmo di chi non vede l'ora di ricominciare – ma sono pronto a iniziare questa nuova avventura”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News