Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 22 Marzo - ore 20.37

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Crescono gli accessi all'Emporio della solidarietà dalla Lunigiana

L'anno scorso sono stati 54, dall'inizio del 2019 se ne sono aggiunti 16. Nuovi step anche per il Tavolo della carità, don Palei: "Il coordinamento partirà dal periodo della quaresima".

i dati
Crescono gli accessi all'Emporio della solidarietà dalla Lunigiana

Sarzana - Val di Magra - La solidarietà non conosce confini geografici. E all'Emporio della solidarietà lo sanno bene. Ed è a questo punto che la Caritas spezzina e la Casa della Salute della Lunigiana si incontrano. Nel 2018 infatti sono state almeno 54 le persone che dalla vicina provincia di Massa Carrara sono passate all'emporio sarzanese.
Un aiuto concreto che cresce e allo stesso tempo si focalizza su un tema delicato: la povertà diffusa dettata dai mali odierni come la carenza di lavoro e la disgregazione famigliare. "Dall'inizio del 2019 - spiega don Luca Palei direttore della Caritas spezzina - le braccia dell'emporio sono state spalancata ad altre 16 persone, per un totale di 70 in meno di un anno. Questo testimonia il forte legame di collaborazione tra la realtà sarzanese e della vicina Lunigiana".

Il tema delle povertà rimane centrale al giorno d'oggi. La crisi degli ultimi dieci anni ha creato un empasse per le generazioni che ora dovrebbero trainare il Paese e blocca, di fatto, chi dovrebbe uscire dal mondo del lavoro. Nel mezzo c'è una sorta di "fascia grigia" di persone che non rientrano in nessuna delle due categorie e molte di loro restano nelle soglia di povertà. Realtà queste seguite attivamente dalle associazioni cattoliche e laiche deputate nel tempo a raccogliere le segnalazioni e i nuclei in difficoltà. Mancava però un coordinamento unico. Ed è per questo motivo che recentemente è stato istituito il "Tavolo della carità" che nelle prossime settimane entrerà nel pieno delle attività.
"Nel periodo di quaresima - ha aggiunto don Palei - ci riuniremo assieme al vescovo diocesano Monsignor Luigi Ernesto Palletti per cominciare questa attività di coordinamento e verrà compiuto un nuovo passo importante per avere una cabina di regia unica e provare ad affrontare, insieme, le esigenze del territorio".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News