Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 23 Settembre - ore 15.06

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Contro le voragini del gioco, Sarzana inizia a mobilitarsi

Nel 2016 soltanto nella seconda città della provincia sono stati giocati quarantasette milioni di euro.

Contro le voragini del gioco, Sarzana inizia a mobilitarsi

Sarzana - Val di Magra - S'è svolto venerdì scorso a Sarzana, nella sala conferenze della Casa della salute, l’annunciato convegno promosso dal consorzio Cometa, dalla Caritas e da altre associazioni sul tema del gioco d’azzardo. La grande partecipazione di pubblico (diverse persone non hanno potuto entrare nella sala) ha confermato l’attualità di un tema, del resto messa in risalto anche dai dati davvero allarmanti che sono emersi dalla relazione dell’esperto Enrico Malferrari e da altri interventi. In Italia, sulla base dei dati del 2016, in un solo anno sono stati giocati nelle macchinette dei locali pubblici o specializzati, online o in altre forme “autorizzate” ben novantacinque miliardi di euro, una somma davvero enorme.

Nella sola città di Sarzana, con in tutto ventimila abitanti, sono stati giocati quarantasette milioni di euro. Questo ci dice che a Sarzana, città tutt’altro che ricca in tempi di crisi economica, si gioca più che in altre città italiane. In media, chi gioca perde almeno e comunque il venti per cento del suo denaro. Il gioco, in tali condizioni, diventa patologico, e gli
interventi al convegno lo hanno messo bene in risalto. Oggi, in Italia, almeno un milione di persone sono “a rischio” di malattie, ed una su quattro si trova già in una situazione patologica, tale da compromettere la sua salute mentale e fisica, oltre che quella di chi le è vicino. Cometa e le associazioni coordinate da don Franco Martini, insieme ad altre, hanno puntato su forme di auto-educazione, attraverso gruppi di discussione e di confronto. In quattro, tra i presenti, hanno
preso la parola per ringraziare Cometa del fatto che sono state aiutate a non giocare più ed a ricompattare così le proprie famiglie. Al termine, si è convenuto di fisssare un nuovo incontro dopo le ormai imminenti elezioni comunali di Sarzana per continuare la formazione e per “aiutare” gli amministratori a prendere adeguate iniziative di contrasto al gioco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News