Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 16 Novembre - ore 21.54

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Con i gioielli di famiglia non si scherza, visite gratuite per gli studenti

Rotary Club e Asl 5 lanciano il progetto Pass. Ogni giovedì fino a natale un controllo gratuito nell'infermeria del Parentucelli.

Salute e fertilità
Con i gioielli di famiglia non si scherza, visite gratuite per gli studenti

Sarzana - Val di Magra - La letteratura medica internazionale evidenzia come il 30-40 per cento dei giovani uomini tra i 14 e i 19 anni presenti una patologia andrologica. Numeri che confermano quelli risalenti all'epoca del servizio di leva, quando la visita obbligatoria rilevava problemi nel 45 per cento dei ragazzi. Si tratta di patologie che possono andare a interferire con una normale vita sessuale e riproduttiva, quali varicocele (dilatazione delle vene del testicolo), idrocele (liquido attorno al testicolo), ipospadia (apertura del meato uretrale esterno in posizione anomala), tumore del testicolo, fimosi (restringimento del prepuzio) e frenulo breve. Sono questi alcuni dei dati a partire dai quali è stato pensato il progetto P.a.s.s. (Progetto andrologico di screening per studenti), organizzato e sostenuto dalla Asl 5 e dal Rotary Club Sarzana Lerici e rivolto ai ragazzi delle classi quinte del Partentucelli Arzelà. Una decina di classi, 160 giovani uomini in totale, ai quali l'iniziativa è stata presentata stamani nella sala conferenze dell'Istituto. Il progetto prevede che ogni giovedì dal 15 novembre fino alle vacanze di Natale, nell'infermeria della palestra, gli studenti interessati – è tutto chiaramente su base volontaria – si presentino per essere visitati gratuitamente dai medici di Urologia dell'ospedale San Bartolomeo di Sarzana: il primario Enrico Conti, Franco Conti, Francesco Barillaro, Francesco Pardini e Lanfranco Sanna. I ragazzi dovranno recarsi alla visita presentando compilato il questionario anonimo che è stato loro consegnato stamani.

“Per le ragazze – ha esordito il dirigente scolastico Vilma Petricone - è normale nell'adolescenza cominciare ad andare dal ginecologo. I ragazzi che vanno dall'andrologo invece sono una rarità. C'è un problema culturale che deve essere superato. Invito tutti ad approfittare dell'occasione rappresentata dal progetto Pass. Lo screening effettuato lo scorso anno ha rilevato 64 casi di studenti con piccoli problemi, poi agilmente risolti con l'intervento di uno specialista”.

“Pass è un progetto importante – ha detto Maria Antonietta Banchero, direttore sanitario della Asl 5 – che tocca argomenti di cui si parla poco. Tante problematiche inerenti l'apparato sessuale maschile vanno scoperte per tempo. Voi giovani dovete avere un futuro di salute e fertilità”.

“Il Rotary – ha commentato Roberto Marrani, presidente della sezione Lerici Sarzana – segue lo spirito del service, del servizio, e mette a frutto le professionalità dei suoi associati, in questo caso il dottor Enrico Conti e il dirigente Vilma Petricone, per dare significativi contributi alle comunità, come nel caso del progetto Pass”.

“Imparare a conoscere la propria sfera sessuale è importante – ha aggiunto Costantino Eretta, chirurgo in seno alla Asl e vice sindaco di Sarzana – come anche andare a riconoscere precocemente eventuali patologie che altrimenti resterebbero misconosciute. Una volta c'era la visita di leva che consentiva di farlo, ora non più. A maggior ragione invito tutti a farsi visitare nell'ambito di Pass”.

Anche dal primario Franco Conti è quindi arrivato l'invito a “compilare il questionario e a farsi visitare. Da segnalare anche il rilievo statistico di questa iniziativa. Voi siete una comunità, e visitare una comunità restituisce sempre risultati statisticamente interessanti. L'obbiettivo è estendere questo progetto pilota anche alle altre scuole della provincia”.

Gran finale con la fatidica domanda rivolta dalla preside ai ragazzi in platea: "Quanti di voi si sottoporranno alla visita?". Pochissime le mani timidamente alzate nei primi secondo. Poi, raggiunta una decina di 'adesioni', ecco l'effetto domani e un'intera sala conferenze desiderosa di farsi dare un'occhiata là dove non batte il sole.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News