Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 25 Novembre - ore 21.16

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Comune di Sarzana: bando di concorso pubblico, c'è un posto di dirigente amministrativo

entro il 1° dicembre
Comune di Sarzana: bando di concorso pubblico, c'è un posto di dirigente amministrativo

Sarzana - Val di Magra - Il Comune di Sarzana ha indetto un concorso pubblico per esami di un posto di “Dirigente Amministrativo” da adibire all'Area 1 ” Servizi Istituzionali, Amministrativi ed alla Persona” (CCNL Regioni e Autonomie Locali – Area II della Dirigenza).

1 - Requisiti di accesso
Potrà partecipare alla selezione il personale in possesso dei seguenti requisiti:
1) Cittadinanza italiana (sono equiparati ai cittadini italiani gli italiani non appartenenti alla Repubblica) o cittadinanza di uno degli stati membri dell’Unione Europea. Possono partecipare anche i familiari dei cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea non aventi la cittadinanza di uno Stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente e i cittadini di Paesi terzi che siano titolari del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o che siano titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria ovvero essere cittadino di uno degli Stati membri dell'Unione Europea

2) Età non inferiore agli anni 18 e non superiore a quella prevista dalle norme vigenti per il collocamento a riposo

3) Idoneità fisica incondizionata all'impiego specifico

4) Godimento dei diritti civili e politici (elettorato attivo e non avere subito condanne comportanti la pena accessoria dell'interdizione dai pubblici uffici)

5) Posizione regolare nei confronti dell'obbligo di leva (solo per i candidati di sesso maschile nati entro il 31/12/1985 ai sensi dell'art. 1 legge 23.08.2005 n. 226)

6) Assenza di provvedimenti di destituzione, dispensa o licenziamento per persistente insufficiente rendimento o a seguito dell'accertamento che l'impiego venne conseguito mediante produzione di documenti falsi o a seguito di procedimento disciplinare presso una pubblica amministrazione

7) Insussistenza della cause di incompatibilità e inconferibilità previste dal D.lgs. n. 39/2013

8) Non avere riportato di condanne penali, né avere procedimenti penali in corso che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni in materia, la costituzione del rapporto d'impiego con la Pubblica Amministrazione

9) Titolo di studio: Diploma di Laurea in Giurisprudenza, Scienze Politiche, Economia e Commercio, in Servizio Sociale e Politiche Sociali, Lettere, Filosofia, oppure Laurea specialistica (DM 509/1999) o Laurea magistrale (DM 270/2004) cui i predetti diplomi di laurea del vecchio ordinamento sono equiparati. Per i titoli di studio conseguiti all'estero è necessario essere in possesso dell'equiparazione prevista dall'art. 38 comma 3 del Dlgs 165/2001 s.m.i. I cittadini in possesso del titolo di studio estero possono presentare domanda in attesa dell'equiparazione del titolo di studio, la quale dovrà essere comunque posseduta al momento dell'eventuale assunzione. La richiesta di equiparazione deve essere rivolta al Dipartimento della Funzione Pubblica – Ufficio UORCC.PA – Corso Vittorio Emanuele UII,116 – 00186 Roma e al Ministero dell'Istruzione e della ricerca. La richiesta di equiparazione deve essere presentata entro la data di scadenza del bando.

10) Essere in possesso della patente di guida categoria B.

11) Requisito dell'esperienza professionale:
- a) Essere dipendenti di ruolo delle pubbliche amministrazioni, che abbiano compiuto almeno 5 anni di servizio effettivo in posizioni direttive per l'accesso alle quali è richiesto il possesso del diploma di laurea o, se in possesso di Dottorato di ricerca o del Diploma di specializzazione conseguito presso le scuole di specializzazione individuate con DPCM 80/2018, che abbiano compiuto 3 anni di servizio in posizioni direttive per l'accesso alle quali è richiesto il
possesso del diploma di laurea oppure
- b) Essere soggetti che abbiano ricoperto incarichi dirigenziali o equiparati in amministrazioni pubbliche per un periodo non inferiore a 5 anni, purchè in possesso del diploma di laurea

Tutti i requisiti, pena esclusione, devono:
- essere posseduti dai candidati alla data di scadenza del termine utile per la presentazione della domanda di partecipazione; essere dichiarati nella domanda di ammissione. Ai sensi della Legge 104/92 i candidati riconosciuti portatori di handicap devono fare esplicita richiesta nella domanda di partecipazione al concorso, pena decadenza dal beneficio, dell'eventuale ausilio necessario in relazione al proprio handicap nonché dell'eventuale necessità di tempi aggiuntivi per l'espletamento delle prove. Il candidato dovrà produrre idonea documentazione precedentemente la data fissata per le prove, comprovante il diritto di avvalersi di tali benefici.

2 - Presentazione della domanda

La domanda di ammissione al concorso, redatta in carta semplice esclusivamente sull'apposito modulo Allegato A e debitamente firmata: deve pervenire, a pena di esclusione, nelle seguenti forme e modalità: Indirizzata: Al dirigente dell'Area 2 – Servizio Organizzazione risorse umane Oggetto: “Domanda di partecipazione al concorso pubblico per esami per n. 1 posto a tempo indeterminato di “Dirigente Amministrativo - Area 1”; Inviata al Comune di Sarzana – Piazza Matteotti 1 a mezzo posta raccomandata, recante sul retro della busta l’indicazione: “Contiene Domanda di partecipazione al concorso pubblico per esami per n. 1 posto a tempo indeterminato di “Dirigente Amministrativo - Area 1” - nome, cognome e indirizzo mittente. Saranno considerate tempestive le domande pervenute a questa Amministrazione entro il termine sotto indicato (NON fa fede la data del timbro postale di spedizione);
- a mezzo consegna diretta all’Ufficio Protocollo del Comune di Sarzana, Piazza Matteotti n. 1 – p.t. - orari di apertura dell’ufficio protocollo: dal lunedì al sabato 9-12, con le stesse formalità previste per le raccomandate di cui al punto precedente.
- a mezzo Posta Elettronica Certificata all’indirizzo: protocollo.comune.sarzana @postecert.it (esclusivamente per coloro che sono titolari di casella di posta elettronica certificata personale) recante per oggetto l’indicazione “Domanda di partecipazione al concorso pubblico per titoli ed esami per n. 1 posto a tempo indeterminato di “Dirigente Amministrativo - Area 1”. La domanda di partecipazione dovrà essere allegata al messaggio in formato PDF e provenire da casella di Posta Elettronica Certificata e sarà valida se: - sia apposta la firma digitale il cui certificato sia rilasciato da un certificatore accreditato e sia in corso di validità;
- sia stata sottoscritta con firma autografa, scansionata e sia corredata dalla scansione di un documento di riconoscimento in corso di validità.

La domanda di partecipazione che non provenga da casella PEC intestata al candidato non sarà accettata.

TERMINE DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE: ore 12 del giorno 01/12/2020
,
ovvero entro e non oltre 30 giorni DALLA PUBBLICAZIONE DELL'AVVISO SULLA G.U. N. 85 DEL 30/10/2020, come prorogato. Qualora il giorno di scadenza sia festivo, il termine di presentazione delle domande si intende prorogato al primo giorno feriale successivo. Poiché il 29/11/2020 è domenica ed il giorno successivo ricorre la festività del Santo Patrono di Sarzana, il termine di presentazione delle domande è prorogato al 01/12/2020. L'Amministrazione non assume responsabilità per la dispersione di comunicazioni dipendente da eventuali disguidi postali o comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore, e declina ogni responsabilità per il mancato, inesatto o incompleto invio in tempo utile e per intero delle candidature pervenute per posta o via PEC. E' cura del candidato
verificare il corretto percorso e l'arrivo nei termini prescritti della propria domanda. L'Amministrazione non assume alcuna responsabilità per la dispersione di comunicazioni dipendente da inesatta indicazione del recapito del concorrente oppure da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento di indirizzo indicato nella domanda.

3) Documentazione da allegare alla domanda

I concorrenti dovranno allegare alla domanda di partecipazione al concorso:
• Copia del documento d'identità in corso di validità, obbligatorio, ai sensi del DPR 445/2000, per la validità delle dichiarazioni sostitutive di certificazione e della sottoscrizione contenute nell'istanza di partecipazione
• Documentazione comprovante il possesso di eventuali titoli di precedenza o preferenza come individuati nell'art. 5 del D.P.R. N° 487/94 s.m.i. ovvero una dichiarazione sostitutiva ai sensi del DPR 445/2000. La domanda e gli allegati dovranno essere in formato PDF.

4) Ammissione ed esclusione dei candidati

Costituisce causa di esclusione la mancanza o carenza dei requisiti di ammissione richiesti.
Costituiscono in ogni caso motivo di esclusione del concorso:
- le omesse dichiarazioni dei requisiti di ammissione
- l'omissione della firma in calce alla domanda
- l'omissione di copia del documento di identità allegato alla domanda
- mancata presentazione secondo le modalità e nei termini indicati nel punto 2)

I candidati esclusi riceveranno la comunicazione di esclusione mediante raccomandata o PEC, qualora la domanda di ammissione sia stata inviata tramite PEC. Gli elenchi dei candidati ammessi alla selezione, la data, l'ora ed il luogo di convocazione delle prove e in generale ogni altra comunicazione inerente e conseguente il presente bando, saranno
resi pubblici esclusivamente via Web tramite il portale istituzionale www.comunesarzana.gov.it nella sezione “Amministrazione trasparente - bandi di concorso” almeno 15 giorni prima delle prove stesse. Tale forma di pubblicità costituisce l'unica notifica ad ogni effetto di legge, pertanto non si procederà ad effettuare comunicazioni individuali. Il
candidato dovrà presentarsi nell'ora e nel luogo pubblicati, munito di idoneo documento di riconoscimento in corso di validità, per lo svolgimento delle prove. Il candidato che non si presenterà sarà considerato rinunciatario

5) Commissione Giudicatrice

La Commissione giudicatrice della selezione sarà costituita come stabilito dall'art. 16 del Regolamento per la disciplina delle procedure selettive di assunzione vigente

6) Prova preselettiva e prove di concorso
- Preselezione
Le prove di concorso, qualora il numero delle domande di partecipazione sia superiore a 10, potranno essere precedute da una preselezione che consisterà in un questionario a risposta multipla la cui correzione potrà essere affidata ad una società specializzata in selezione del personale e gestita con l'ausilio di sistemi di elaborazione elettronica dei dati.
Il questionario delle eventuale preselezione, composto da un numero pari a 30 (trenta) quesiti a risposta multipla predeterminata, avrà ad oggetto le materie già previste per le prove di concorso.

La valutazione delle risposte avverrà con le seguenti modalità:
? Risposta ESATTA: + 1 punto
? Risposta ERRATA: - 1 punto
? Risposta NON DATA: - 0,50 punti

Ai sensi dell'art. 25 – comma 9 del D.L. 24.06.2014, n. 90, convertito in Legge 11.08.2014 n. 114, non sono tenuti a sostenere l'eventuale prova preselettiva i candidati di cui all'art. 20, comma 2 bis della Legge 104/1992 (persona affetta da invalidità uguale o superiore all'80%). Tale circostanza dovrà essere dichiarata nella domanda di ammissione. Oltre ai candidati di cui al punto precedente, saranno ammessi a partecipare alle prove di concorso i primi 10 (DIECI) candidati in possesso dei requisiti previsti per l'ammissione al concorso che avranno ottenuto il miglior punteggio nell'eventuale preselezione, fatte salve eventuali parità di collocazione all'ultimo posto utile all'uopo e sempre che il punteggio ottenuto non sia inferiore a punti 18. Il punteggio ottenuto nella prova preselettiva non sarà ritenuto utile ai fini della formazione della graduatoria finale di merito.

Nel caso di effettuazione della prova preselettiva, la verifica dell'ammissibilità al concorso sarà effettuata dopo l'esito della preselezione e nei confronti dei soli candidati ammessi a partecipare alle prove di concorso.

Materie 1^ prova scritta e 2^ prova scritta
Ordinamento degli Enti Locali (D.Lgs. n. 267/2000 e s.m.i.); Diritto Amministrativo con particolare riferimento al procedimento amministrativo e al diritto di accesso; Diritto Costituzionale; Diritto Regionale; Diritto civile, con particolare riferimento alle obbligazioni ed ai contratti; Appalti e contratti pubblici; Pubblico impiego; Anticorruzione e trasparenza; Reati contro la pubblica amministrazione; Programmazione ed organizzazione dei servizi sociali con particolare riferimento ai piani sociali di zona, alla gestione associata dei servizi, alle forme di autorizzazione e accreditamento, ai titoli sociali (buoni e voucher); Principi, metodi e tecniche del servizio sociale professionale; Norme, procedure, programmazione e gestione degli interventi afferenti le Aree Tutela Minori, Anziani, Disabili, interventi di
sostegno a nuclei familiari/adulti in difficoltà; Normativa in materia di anagrafe, stato civile ed elettorale.

La prima prova scritta consisterà in domande a risposta aperta inerenti le materie d’esame tendenti a verificare le attitudini dei candidati e la loro potenziale rispondenza alle caratteristiche proprie delle mansioni richieste per il posto messo a concorso, con le più ampie garanzie di trasparenza, oggettività e pari opportunità. La seconda prova scritta potrà avere, su decisione della Commissione, anche un contenuto teorico pratico e potrà, quindi, consistere nella risoluzione di un caso concreto o nello svolgimento di un tema con lo scopo di verificare l’attitudine all’analisi ed alla soluzione di problemi inerenti le specifiche funzioni proprie della posizione da ricoprire. Durante lo svolgimento delle prove non sarà ammesso l'utilizzo di testi di legge, anche se non commentati

Colloquio

Materie delle prove scritte
Accertamento della conoscenza dell'uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse
Accertamento della conoscenza della lingua inglese
Per i candidati stranieri si valuterà anche la conoscenza della lingua italiana parlata e scritta.
La Commissione dispone, per la valutazione di ciascuna delle prove di 30 punti.

Non sarà ammesso alla seconda prova scritta o al colloquio chi abbia riportato in ciascuna delle prove un punteggio inferiore ai 21/30 (Nel caso in cui il punteggio della prima prova scritta fosse inferiore ai 21/30 non si darà luogo alla correzione della 2 prova scritta.) Il colloquio si intende superato se il candidato abbia riportato una votazione di almeno 21/30. Al termine delle operazioni concorsuali la Commissione procederà alla predisposizione della graduatoria di merito sulla base dei punteggi conseguiti complessivamente da ciascun candidato. A parità di punteggio procederà alla valutazione di eventuali titoli di preferenza.

7) Graduatoria

Al termine di tutte le prove concorsuali, la graduatoria di merito dei candidati idonei con i relativi punteggi attribuiti, formulata assegnando a ciascuno la media dei voti conseguiti nelle prove, verrà resa disponibile sul sito internet del Comune. Nella formazione della graduatoria la Commissione deve tener conto di quanto previsto dall'art.5 del D.P.R. n. 487/1994 e s.m.i. In materia di preferenze. La graduatoria, approvata con determinazione dirigenziale, avrà efficacia per anni due. Dalla data di pubblicazione all'Albo Pretorio decorre il termine per le eventuali impugnative.

8) Assunzione in servizio

L'assunzione in servizio a tempo indeterminato è comunque subordinata alle disposizioni finanziarie e sul personale vigenti per gli Enti locali. E' prevista la facoltà di non dare corso alla procedura, dandone comunicazione agli interessati, a seguito di sopravvenuti vincoli legislativi e/o finanziari oppure a seguito della variazione delle esigenze amministrative dell'Ente. La validità del presente avviso e l'eventuale assunzione in servizio restano comunque subordinati all'esito della procedura di mobilità obbligatoria ai sensi dell'art. 34bis del D.Lgs. 30/03/2001 n. 165 senza che l'eventuale candidato prescelto possa vantare alcun diritto o richiesta. Il vincitore del concorso sarà invitato – prima della stipulazione del contratto individuale di lavoro – a produrre entro 30 giorni, la documentazione prescritta dalle disposizioni che regolano l'accesso al rapporto di lavoro. L'Amministrazione, prima di procedere all'assunzione, provvederà a verificare, tramite richiesta alle Amministrazioni pubbliche, la veridicità del contenuto delle dichiarazioni sostitutive rese dal candidato ai sensi degli art. 46 e 47 del T.U. delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa di cui al DPR n. 445/2000. La mancanza dei requisiti fisici richiesti e dell'idoneità fisica incondizionata all'impiego specifico, accertata preventivamente, costituisce impedimento alla sottoscrizione del contratto individuale di lavoro. Decade dall'impiego chi abbia conseguito l'assunzione mediante presentazione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile. L'assunzione decorre dalla data indicata nel contratto individuale di lavoro stipulato e diviene definitiva dopo il compimento, con esito favorevole, del periodo di prova della durata di 6 mesi. La mancata assunzione del servizio entro il termine assegnato determina la decadenza dall'assunzione stessa.

9) Trattamento giuridico economico
All'assunto, iscritto ai fini contributivi all'INPS-ex INPDAP ai sensi di legge, si applicano le norme del C.C.N.L. Area Dirigenza Funzioni Locali. Il trattamento economico, ai sensi del vigente C.C.N.L. È il seguente:
- Stipendio tabellare € 43.310,90 annui, comprensivi di rateo di tredicesima mensilità, oltre IVC
- Retribuzione di posizione € 11.533,17 salvo rideterminazione in sede di pesatura da parte del Nucleo di Valutazione.
Detto trattamento economico è soggetto alle ritenute previdenziali, assistenziali ed erariali previste dalla normativa vigente.

10) Informativa privacy

Ai sensi dell’art. 13 del Regolamento europeo n. 679/2016 il Comune di Sarzana è Titolare del trattamento dei dati personali. Il Comune di Sarzana ha designato soggetto attuatore, degli adempimenti necessari per la conformità dei trattamenti di dati personali attinenti l'esecuzione della presente procedura selettiva, il Segretario generale e Dirigente del servizio risorse umane Dott. Luigi Guerrera (personale@comunesarzana.gov.it). I dati personali forniti dai candidati o acquisiti d’ufficio saranno raccolti e trattati da personale autorizzato del servizio risorse umane di questo Ente, per le finalità inerenti la gestione della procedura, e saranno trattati a seguito di eventuale instaurazione del rapporto di lavoro per la gestione dello stesso. Tali dati potranno essere sottoposti ad accesso da parte di coloro che sono portatori di un
interesse, ai sensi dell’art. 22 della Legge 241/90. I candidati hanno diritto di accedere ai dati che li riguardano e di chiederne, nel rispetto delle disposizione e dei termini inerenti la procedura, l’aggiornamento, la rettifica, l’integrazione, oltre che di chiedere la cancellazione o il blocco di eventuali dati non pertinenti o raccolti in modo non conforme alle norme. L’interessato può, altresì, opporsi per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta. Il trattamento dei dati personali forniti in sede di partecipazione alla procedura, è finalizzato unicamente alla costituzione e alla gestione del rapporto di lavoro, ed a quanto stabilito da leggi
sovranazionali, nazionali e regionali ed infine dai contratti di lavoro. La base giuridica che giustifica il trattamento dei dati è rappresentata dall’instaurazione ed esecuzione del contratto di lavoro per la quale è propedeutica la presente
procedura, dall’adempimento ad obblighi ad esso conseguente, dal suo esplicito consenso al trattamento oltre che dallo svolgimento delle pubbliche funzioni svolte dal Titolare. I concorrenti possono presentare, a corredo della domanda di partecipazione, domanda di differimento o sottrazione all’accesso della documentazione presentata, o di parte di essa,
evidenziandone le motivazioni ai sensi e per gli effetti dell’art.3 comma 2 del DPR 12.04.2006 n. 184 (“Regolamento recante disciplina in materia di accesso ai documenti amministrativi).

11) Rinvio normativo

Con la partecipazione al concorso è implicita da parte di tutti i candidati l'accettazione riserve di tutte le precisazioni e prescrizioni contenute nel presente bando. Per quanto non previsto dal presente bando si fa riferimento alle norme vigenti per i dipendenti degli Enti Locali ed al Regolamento per la disciplina delle procedure selettive di assunzione
vigente che può essere consultato sul sito internet del Comune (www.comunesarzana.gov.it). Il presente bando viene emanato tenendo conto delle disposizioni di cui al Dlgs. 198/2006, che garantisce la pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro, come anche previsto dall'art. 57 del D.Lgs 30/03/2001 n. 165.

Il presente avviso è pubblicato sul sito internet al seguente indirizzo: www.comunesarzana.gov.it alla pagina “Amministrazione Trasparente” – sezione “Bandi di concorso”. Copia del presente avviso ed eventuali ulteriori informazioni, potranno essere richieste al Servizio Risorse Umane di questo Comune (ufficio.personale@comunesarzana.gov.it).

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News