Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 25 Aprile - ore 21.20

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Asta di olio e vino a gonfie vele, 5mila euro per la botte per il vino bianco

Asta di olio e vino a gonfie vele, 5mila euro per la botte per il vino bianco

Sarzana - Val di Magra - Imprenditori agricoli e ristoratori; professionisti e rappresentanti delle associazioni di categoria; il presidente del consiglio di istituto Andrea Pizzuto e il sindaco di Sarzana Cristina Ponzanelli in veste personale; addetti della scuola e familiari. Grazie a tutti loro l’asta di olio e vino, prodotti dagli studenti dell’Agrario dell’Istituto scolastico superiore ‘Parentucelli-Arzelà’, banditi per beneficenza, ha ottenuto il massimo risultato, aggiudicando tutte e cinquanta le confezioni alla cifra simbolica di cento euro l’una.

Il ricavato totale, ben cinquemila euro, consentirà ora l’acquisto di una botte refrigerante per i vini bianchi e con essa l’avvio di uno sviluppo tecnologico e un salto di qualità della cantina didattica dell’istituto, gestita dai ragazzi sotto la visione di docenti ed esperti.

L’iniziativa, tenuta giovedì pomeriggio 13 dicembre, ha riempito la sala conferenze del ‘Parentucelli-Arzelà’ La dirigente Vilma Petricone ha fatto gli onori di casa prima di sottolineare l’impegno e il lavoro di studenti e docenti, l’importanza della formazione dei ragazzi in previsione di uno sbocco lavorativo e l’inizio di un nuovo percorso di collaborazione tra la scuola e il mondo agricolo locale.

Anche il presidente del consiglio di istituto Andrea Pizzuto ha espresso la sua completa approvazione all’operato degli studenti dell’Agrario e ha chiesto alla platea un applauso per Massimo Caleo, primo collaboratore della preside, il docente che ha dato l’anima all’iniziativa dell’asta, insieme con gli altri insegnanti della scuola.

È toccato proprio a Massimo Caleo il ruolo di banditore a suon di colpi di campanella per le cinquanta confezioni di vino e olio. Lo ha fatto dopo aver ringraziato i colleghi e gli studenti di tutti e tre gli indirizzi del Parentucelli-Arzelà (liceale, tecnico e professionale) protagonisti a vario titolo nell’organizzazione e nell’allestimento dell’iniziativa. Tra loro il professor di Arte Paolo Mazzoli e due studenti del Classico e dello Scientifico, autori di due stampe donate ai benefattori, acquirenti dell’olio extravergine e del vino vermentino.

Caleo ha espresso riconoscenza per la collaborazione anche alle famiglie e agli esperti intervenuti tra cui Giorgio Bacigalupi, Roberto Ambrosini e Mario Lalli per la degustazione e Franco Lanata ‘Biscotto’ per il buffet. Infine ha spiegato il motivo di un’asta di beneficienza del genere, organizzata con l’intento di far fronte alle esigenze economiche della scuola e con l’obiettivo di mantenere l’attività educativa in sintonia rispetto all’innovazione avviando ragazzi preparati nel mondo del lavoro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Vino e olio all'asta per far crescere l'Agrario di Sarzana Archivio CdS


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News