Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 03 Luglio - ore 13.44

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Arzelà a scuola di agricoltura di oggi e del futuro | Foto

LA CONCIMAZIONE NATURALE SPIEGATA AGLI STUDENTI
Arzelà a scuola di agricoltura di oggi e del futuro

Sarzana - Val di Magra - L’Agrario Arzelà di Sarzana mette sotto la lente di ingrandimento ancora una volta l’agricoltura del domani, compatibile con le esigenze di sostenibilità e legata ad una concimazione naturale. Studenti (delle classi quarta e quinta), docenti e anche una nutrita rappresentanza di operatori delle aziende del territorio hanno assistito a un convegno sui temi specifici e i benefici della fertilizzazione organica, tenuto nella sala conferenze dell’Istituto superiore di piazza Ricchetti. Dopo l’introduzione del moderatore del convegno, il professor Davide Giovanelli, ha preso la parola il dirigente del ‘Parentucelli-Arzelà’ Generoso Cardinale. Il preside ha ringraziato i presenti a nome di tutto l’istituto, ha evidenziato la portata dell’incontro grazie alla presenza di studiosi e esperti di fama e ha definito motivo di orgoglio l’iniziativa sulla fertilità della terra.

Stefano Pini, responsabile del laboratorio agrochimico e fitopatologico della Regione Liguria, ha illustrato i servizi a supporto di una fertilizzazione sostenibile. Lo ha fatto elencando le divulgazioni di bollettini e pubblicazioni, i supporti alle attività agricole e la ricerca in collaborazione con le università, gli studi sul terreno e le informazioni ai comparti della produzione di vino e olio. Un’informazione quella del laboratorio sarzanese all’avanguardia e molto diretta grazie alla diffusione delle informazioni attraverso Internet e social, utilizzando mailing list, Facebook, Whatsapp e Telegram. Anna Benedetti, del Crea di Roma, il Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria, ha spiegato la sfida della sostenibilità legata alla pratica di fertilizzazione alla luce del nuovo regolamento europeo. Il concetto generale è quello del mantenimento della fertilità del suolo, della sua nutrizione per nutrire la pianta e nutrire così il pianeta. La materia prima grezza presente in natura, come ad esempio il fosforo, rischia di esaurirsi. Per questo gli studi del Crea puntano ad individuare nuovi prodotti che siano in grado di proteggere gli elementi nutritivi della terra da uno spreco ambientale ed economico.

Daniele Bartolini, terzo relatore, ha tracciato il tema dei concimi organo-minerali per un’agricoltura di qualità e attenta alle necessità di salvaguardia dell’ambiente, base delle pratiche della sua azienda, la Scam di Modena. La perdita della stalla, un tempo cuore dell’azienda, ha spinto Scam nella ricerca di fertilizzanti per fare fronte ai bisogni degli agricoltori. Davide Giovanelli ha chiuso il convegno facendo i complimenti ai ragazzi per l’attenzione dimostrata durante i lavori. Ha sottolineato il metodo didatticamente proficuo per docenti, studenti e operatori agricoli. Infine ha rinnovato l’invito dell’Arzelà a enti, regioni, ordini professionali e aziende ad aprirsi a iniziative con la scuola nel campo dell’agricoltura.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Fotogallery

Notizie La Spezia




Contagi e vittime sono in calo da tempo in Italia e i numeri del Covid sono quelli che si registravano a febbraio nei primissimi giorni della futura pandemia. Voi quali sensazioni avete oggi?














Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News