Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 21 Settembre - ore 23.19

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia
56,22%
38,81%
2,43%
0,90%
0,53%
0,44%
0,23%
0,19%
0,17%
0,08%
Ultimo aggiornamento: 22/09/2020 01:15:10 Sezioni 1691 di 1795

Aperto il Day hospital oncologico. E cambia il percorso di dimissione

Al San Bartolomeo è tempo di inaugurazioni. Riaperto l'accesso agli otto posti per i malati di tumore, a ottobre entrerà in funzione l'area a conduzione infermieristica.

Sanità
Aperto il Day hospital oncologico. E cambia il percorso di dimissione

Sarzana - Val di Magra - Dimissioni meno traumatiche e riapertura del Day hospital oncologico. Sono queste le ultime novità presentata oggi dai vertici della Asl 5 al presidente della Regione Giovanni Toti.
L'area a conduzione infermieristica, che costituisce un modello intermedio di cura innovativo che precede le dimissioni definitive del paziente dall'ospedale, verrà attivata nell’ambito di Asl 5, in via sperimentale, presso il San Bartolomeo a partire dalla prima settimana di ottobre.
Le attività saranno svolte in un reparto completamente ristrutturato: questo permetterà a persone clinicamente stabilizzate, ma non ancora in grado di tornare presso la propria abitazione, di permanere in un ambito sanitario controllato prima della dimissione. L'area afferisce alla Medicina interna dello stesso ospedale e il responsabile sarà il dottor Giovanni Berisso che verrà coadiuvato dalla sua attuale caposala anche nella cogestione di quest’area.

Inoltre è stato attivato il Day hospital oncologico che, sotto la direzione del dottor Carlo Aschele, dispone di spazi in grado di ospitare fino a 8 postazioni di trattamento per chemioterapia e per terapie di supporto.
Questa soluzione garantisce una maggiore disponibilità di spazi, permettendo, sempre nel rispetto delle misure di sicurezza anti covid-19, un significativo incremento dei volumi di attività rispetto al precedente assetto, che nel 2019 ha consentito 1.834 accessi per chemioterapia distribuiti su 118 casi, anche provenienti da altre Regioni, e 1.316 visite ambulatoriali.

Reparti a condizione infermieristica: la Liguria è stata la prima regione ad aver progettato e attivato questa tipologia di reparto, che valorizza la figura dell'infermiere e al contempo riduce drasticamente la possibilità di nuove ospedalizzazioni. E' destinato a pazienti, spesso anziani e fragili, che sono clinicamente guariti ma hanno bisogno di ulteriore assistenza specializzata prima di tornare a casa. Questo consente anche di ridurre le spese e favorire un miglior turn over negli altri reparti ospedalieri. Gli infermieri assicurano la presa in carico e coordinano il percorso di uscita del paziente dall’ospedale, attivando un supporto domiciliare telefonico e programmando le successive visite in ambulatorio infermieristico.

"Si tratta di due ambulatori che danno soprattutto più possibilità di cura e più comfort per chi li frequenta, sia per ricoveri brevi che per quelli più lunghi. Il reparto a conduzione infermieristica, uno di quelli che stiamo aprendo nei centri ospedalieri della Liguria, è invece una struttura di grande sostengo alle nostre Medicine generali nell'affrontare il periodo di fine ricovero", ha spiegato il presidente Toti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News