Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 18 Novembre - ore 15.08

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Analisi a "tempo record". Il laboratorio mobile di Goletta Verde ad Ameglia

In questi giorni la struttura ha sostato in Val di Magra. Una biologa marina spiega come avvengono le analisi: "Il tempo a disposizione è pochissimo".

cosa succede?
Analisi a "tempo record". Il laboratorio mobile di Goletta Verde ad Ameglia

Sarzana - Val di Magra - Anima e cuore di Goletta Verde di Legambiente sono anche i biologi marini che si immergono nelle acque per campionarle. In questi giorni ad Ameglia era presente anche il laboratorio mobile che ha seguito passo passo Goletta Verde e permettere di compiere le analisi il prima possibile.
E in provincia della Spezia le operazioni si sono svolte "quasi" a tempo di record. Infatti, dal campionamento all'analisi non devono passare 24 ore. I biologi di Goletta sono riusciti a consegnare i campioni entro le otto ore dalla loro raccolta.
A raccontare l'esperienza è una delle biologhe marine che ha partecipato alla raccolte in tutta Italia.
"Noi svolgiamo i campionamenti - spiega la biologa marina Andreea Ioana Miclaus -dell'acqua in prossimità della battigia. Solitamente si campiona dove ci sono almeno 20 centimetri d'acqua, non perturbata dal sedimento, oppure dalla presenza di animali e persone. Immergiamo il nostro 'barattolo' e ci permette di non dover fare più prelievi nello stesso punto e avere un errore minimo. A campionamento avvenuto abbiamo al massimo 24 ore di tempo per portarlo al laboratorio mobile, che è il secondo cuore di Goletta Verde, e poi dobbiamo analizzare la carica microbatterica che c'è all'interno dell'acqua. Noi cerchiamo di fare tutto in tempi molto ridotti. Quest'anno siamo riusciti a rimanere entro le 8 ore. I nostri batteri sono riusciti a sopravvivere fino al laboratorio".

"I batteri - prosegue - hanno una vita relativamente breve perché appena vengono scaricati nelle fognature hanno un tempo minimo di permanenza nell'acqua, dopodiché muoiono. Questo avviene perché le condizioni dell'acqua marina (la salinità, la temperatura, l'acidità) non permettono una vita prolungata. Quindi il classico 'scarico' da barca ad esempio non influenza sul tipo di analisi".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News