Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 18 Giugno - ore 21.21

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Amianto, appello Afea: "Peracchini, ripartiamo da zero"

Scoperta a Santo Stefano una targa in memoria delle vittime del materiale killer. Oltre sessanta soci Afea deceduti in nove anni. Il presidente Serarcangeli: "Serve impegno da parte delle istituzioni".

LA CERIMONIA
Amianto, appello Afea: "Peracchini, ripartiamo da zero"

Sarzana - Val di Magra - Toccante cerimonia oggi pomeriggio all'Opificio calibratura della ex Ceramica Vaccari di Ponzano, dove è stata scoperta una targa in memoria dei caduti sul lavoro e delle vittime dell'amianto. Nella sua breve introduzione il sindaco di Santo Stefano, Paola Sisti, ha rimarcato l'impegno dell'amministrazione sul fronte amianto - in particolare attraverso la mappatura col drone - e, ringraziandolo per il suo impegno, ha passato la parola a Pietro Serarcangeli, presidente nazionale di Afea - Associazione famiglie esposti amianto nonchè consigliere comunale di opposizione tra le file di Santo Stefano popolare. "La nostra associazione cerca di dare assistenza e sollievo alle famiglie colpite dalle patologie legate all'amianto - ha affermato Serarcangeli di fronte alle oltre trenta persone che hanno assistito all'iniziativa, tra cui numerosi assessori e consiglieri comunali - ma il grosso del lavoro devono farlo le istituzioni, che devono cercare di risolvere il problema amianto. In Italia ci sono 32 milioni di tonnellate di coperture di eternit da smaltire. Il mio sogno sarebbe un giorno leggere all'ingresso di Santo Stefano, mia terra d'adozione, 'paese senza amianto'". Successivamente Serarcangeli, visibilmente commosso, ha dato lettura dei nomi degli oltre sessanta soci Afea deceduti a causa del materiale 'killer' dalla nascita dell'associazione, nel 2010, ad oggi. Militari, soprattutto', ma anche tecnici civili dell'arsenale e dell'industria privata. Tre se ne sono andati nell'ultimo mese.

A margine della cerimonia, Serarcangeli ha rivolto un appello al Comune della Spezia per un ripensamento sul monumento alle vittime dell'amianto di cui tanto si è dibattuto. "Vista la targa che oggi abbiamo scoperto oggi a Santo Stefano, mi rimetto al sindaco Peracchini pregandolo di tornare sui suoi passi. Azzeriamo tutto, ripartiamo da capo, tenga conto della nostra richiesta. Siamo pronti a qualsiasi passo che il sindaco o chi per esso ci voglia indicare. A qualsiasi passo". E proprio per il Comune della Spezia alla cerimonia di oggi era presente il presidente del consiglio comunale Giulio Guerri, socio onorario di Afea.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Scoperta la targa in memoria delle vittime dell'amianto Niccolò Re
Scoperta la targa in memoria delle vittime dell'amianto Niccolò Re


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News