Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 18 Giugno - ore 14.17

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Alla ricerca di bombe lungo le sponde del Magra

Nell'ambito dei lavori di completamento dell'arginatura sul lato destro.

Una ditta di Carrara all'opera
Alla ricerca di bombe lungo le sponde del Magra

Sarzana - Val di Magra - Due mesi a caccia di ordigni e residuati bellici lungo il fiume Magra. Se ne occuperà la ditta Ediltecnica, con sede a Carrara, su incarico dell'ente Provincia della Spezia. Consegna lavori questo mese e intervento da portare a termine entro la fine del prossimo agosto. Un'operazione necessaria nell'ambito dei lavori di completamento dell’arginatura in sponda destra del Magra a monte del Ponte della Colombiera, nel territorio comunale di Ameglia, il cui progetto è stato approvato – riapprovato, in realtà, complice un aggiornamento dei prezzi – nell'ottobre 2018. Il coordinatore della sicurezza, in fase progettuale, a seguito di analisi relative alle lavorazioni da eseguire, la profondità di scavo e la tipologia del sito del cantiere, ha prescritto l’esecuzione di un’indagine per l’individuazione di masse potenzialmente esplosive derivanti da ordigni bellici, considerato anche che lo Spezzino, in particolare la vallata del basso Magra, è stata interessata da eventi bellici nel corso della Seconda guerra mondiale.

Di qui la necessità di predisporre una bonifica bellica, delicata attività che può essere intrapresa solo da realtà specializzate. Via Veneto ha così imbastito una procedura negoziata, rivolgendosi con regolare lettera di invito alle quattro ditte del settore più vicine alla zona delle lavorazioni: la futura vincitrice Ediltecnica, la genovese Drafinsub, le fiorentine Sogelma e Abc Services. Solo le tre realtà toscane hanno presentato una busta con regolare offerta, ma la Abs è stata esclusa dopo la verifica amministrativa. Un corposo ribasso del 33 per cento sulla base d'asta ha poi permesso alla Ediltecnica di imporsi sulla Sogelma, che aveva proposto un ribasso dell'8 per cento. All'azienda carrarina andranno poco meno di 10mila euro. Considerata, data la particolarità delle lavorazioni, la possibilità di ritrovamenti bellici e ulteriori scavi rispetto a quanto preventivato, la Provincia ha altresì deliberato di mettere a disposizione della stazione appaltante altri 4.200 euro utili per coprire, appunto, interventi supplementari. Buona cacci alla (eventuale) bomba, quindi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News