Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 21 Gennaio - ore 21.34

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Adeguamento sismico del Parentucelli si farà senza spostare classi

Oggi vertice in Provincia, definito il cronoprogramma dei lavori che partiranno a marzo e finiranno a dicembre senza interrompere l'attività scolastica.

avrà indice più alto della provincia

Sarzana - Val di Magra - I lavori di adeguamento sismico del Parentucelli-Arzelà non comporteranno alcuna interruzione dell'attività scolastica. È quanto emerso dalla riunione in Provincia che nel tardo pomeriggio ha visto seduti allo stesso tavolo – dopo lo scambio di lettere e comunicati dei giorni scorsi - presidente Peracchini, il suo vice Francesco Ponzanelli, il sindaco di Sarzana Cristina Ponzanelli, il preside Cardinale, il presidente del consiglio di istituto Pizzuto e il direttore dell'Isa 13 Fini, oltre ai direttori lavori.

Il cronoprogramma dell'intervento – per il quale la Provincia ha stanziato 700mila euro – vedrà ad inizio marzo l'avvio dei lavori che proseguiranno fino al 31 dicembre consentendo alla struttura di piazza Ricchetti il raggiungimento di un indice di vulnerabilità pari a uno, il più alto delle scuole spezzine. Nel periodo previsto, come detto, sia gli studenti del Parentucelli-Arzelà che le cinque classi arrivate dalle Poggi-Carducci potranno frequentare regolarmente l'istituto visto che gli interventi più invasivi saranno concentrati nelle vacanze estive (senza problemi per gli esami di maturità) e nel restante periodo saranno attivati undici sottocantieri che non intaccheranno la normale fruizione delle aule.

Nel corso della riunione il Comune si è detto pronto anche a mettere a disposizione l'ex Tribunale – motivo dello scontro istituzionale e politico dopo la lettera del preside – non per ospitare aule ma eventualmente per laboratori, biblioteche o altre necessità dell'istituto. Spazi che però non serviranno perché il minuzioso piano previsto dai tecnici provinciali è stato pensato per integrarsi completamente con l'attività della scuola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News