Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 09 Dicembre - ore 15.40

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

A Bocca di Magra rush finale per argini bassi e lungofiume

Cantieri in partenza e altri in chiusura lungo il Magra mentre si avvicina l'inaugurazione dei nuovi capannoni di Sanlorenzo.

interventi anche alle scogliere
A Bocca di Magra rush finale per argini bassi e lungofiume

Sarzana - Val di Magra - In attesa dell'inaugurazione dei nuovi capannoni di Sanlorenzo – prevista intorno a Natale – proseguono a Bocca di Magra i cantieri difesa del suolo e mitigazione del rischio e riduzione dell'impatto visivo alla foce che porterà alla riqualificazione generale della passeggiata del borgo. Tutti interventi finanziati dalla Regione Liguria insieme al Comune o, come nel caso del lotto 4, con la società di Massimo Perotti che con l'apertura delle nuove strutture trasferirà da Viareggio alla Val di Magra la lavorazione della vetroresina per i suoi yacht per circa 400 posti di lavoro fra azienda e indotto.

“Sarà un Natale non da poco per Ameglia – ha sottolineato l'assessore regionale Giampedrone al termine del sopralluogo di questa mattina – visto che si chiuderà l'annosa questione dell'area D2 e si getteranno le basi per nuovi posti di lavoro, il completamento della difesa del suolo sugli argini bassi e la riqualificazione visiva della passeggiata per una località che deve mantenere la sua impostazione turistica. A fine gennaio – ha aggiunto – presenteremo invece i progetti per la stazione di pompaggio del Canal Grande e Pantalé per due cantieri fondamentali che apriranno in primavera”.

Ma la partecipazione della Regione ad Ameglia non finisce qui perché 350mila euro di Protezione saranno stanziati per ripristinare la scogliera di Bocca di Magrra danneggiata dalla mareggiata dell'autunno scorso. “Abbiamo fatto una progettazione complessiva – ha sottolineato il sindaco De Ranieri – che porterà all'implementazione di moli e scogliere presenti e il ripristino delle spiagge della Sanità con l'obiettivo di proteggere tutta la frazione”. “Se le condizioni meteo lo permetteranno – ha aggiunto l'assessore Bernava – i lavori della scogliera partiranno subito. In più chiederemo fondi per l'allungamento dei pennelli della Sanità e abbellire le aree adiacenti agli argini. Per quanto riguarda il lungofiume c'è già un finanziamento per il rifacimento dei giardini, l'illuminazione, i parchi giochi per i bimbi a Bocca di Magra e la piazza di Fiumaretta”.

“L'area di D2? Ci sono alcune strutture ancora da realizzare – ha concluso De Ranieri – e che sono funzionali all'indotto di Sanlorenzo. Altri capannoni sono tendenzialmente terminati, ora l'impulso che vogliamo dare al consorzio è quello di terminare le opere pubbliche e avviare la consegna. Tutto questo è reso possibile da sodalizio fra Comune e Regione”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News