Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 28 Febbraio - ore 15.00

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Vivere la Macchia" a Pucciarelli: "Quando facevamo ricorsi lei non c'era"

biodigestore

Sarzana - Val di Magra - Dopo il comitato “No biodigestore” anche “Vivere bene La Macchia” interviene in merito alle dichiarazioni della senatrice della Lega Pucciarelli (qui). “Polemizzando sugli ambientalisti – scrivono - fa finta di dimenticare  che il comitato era più che presente, contestando sia all'atto autorizzativo che all'inaugurazione dell'impianto. Ci chiediamo piuttosto dove era lei? Non certo con noi quando ci sobbarcavamo i ricorsi. In quanto alla speculazione fatta sull'acquisto  dei terreni, lei fornisce cifre inesatte e risibili. Intanto erano ancora lire e non euro, poi  ricordiamo che c'è  stata un'indagine da parte della Finanza della quale, almeno noi non abbiamo più avuto notizie. Ma il sospetto che ci sia stata una forma speculativa e possibile anche oggi. Ma l'opposizione dov'era? Non certo con noi. Non è vero che nessuno all'epoca si sia preoccupato delle abitazioni, dei terreni e dell'ambiente. Certo le conoscenze di oggi ci hanno portato a capire meglio la portata del danno. Conoscenze che noi comitati abbiamo acquisito, non certo la senatrice, la quale mai si è voluta confrontare con gli esperti, tutte le volte che  è  stata invitata. "Tutti svegliati oggi" con quale  spudoratezza può fare questa affermazione? Le modifiche al piano dei rifiuti apportate dalla provincia hanno condannato la piana di Santo Stefano e Vezzano a dovere subire questo scempio. Ma al comando della provincia  c'è ancora oggi la sua parte politica. Altra affermazione della nostra interlocutrice che ci lascia stupefatti  è quella che la politica fa un abuso intervenendo sulle scelte dei tecnici. I tecnici dovrebbero fare una valutazione  basata su dati oggettivi. Così non e stato perché se è stata data l'autorizzazione in sede di conferenza  dei servizi sta a significare che non è  stato tenuto conto delle  criticità sollevate dai comitati. Infine non sappiamo come valutare l'endorsement fatto a Recos, affermando che dopo gli interventi fatti sul vecchio Tmb le cose funzionano egregiamente. Lo  dobbiamo interpretare come un lasciapassare per Iren? Infine chiediamo alla senatrice di farsi carico lei, come esponente politico, di un eventuale esposto alla Procura. Perchè lasciare sulle spalle dei cittadini un ulteriore  carico?”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News