Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 19 Settembre - ore 19.53

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

"Un'alternativa al digestore anaerobico"

Riceviamo dal Coordinamento No Biodigestore Saliceti.

"Un'alternativa al digestore anaerobico"

Sarzana - Val di Magra - Apprendiamo dal susseguirsi di comunicati stampa di questi giorni, che l' Assessore Regionale all' ambiente Giacomo Giampedrone ha affermato due concetti molto significativi. Il primo riguardante la realizzazione dei biodigestori: almeno uno per Provincia, è essenziale per la Liguria; il secondo riguardante il piano d' Area della Provincia di La Spezia, in fase di approvazione, che prevede la realizzazione del biodigestore nel sito di Boscalino, nel comune di Arcola.

Ora, come è noto a tutti gli interlocutori istituzionali, il parere motivato di VAS sui Piani di Ambito del Ciclo dei Rifiuti per tutte le Provincie liguri afferma che il sito di Boscalino attualmente ha delle criticità sia "in considerazione delle superfici impiantistiche, troppo limitate già ora, sia delle strutture esistenti". Aggiunge il parere di VAS che: " è necessario vengano approfonditi e verificati da parte della Provincia di La Spezia tali aspetti, eventualmente ipotizzando soluzioni localizzative alternative coerenti con Piano Regionale dei Rifiuti".

Il parere motivato di VAS non individua altri siti ad integrazione nell' Ambito Spezzino infatti anche per l' altro sito ipotizzato per il biodigestore nelle zone del Tigullio (Isolana d' Orero) propone soluzioni localizzative, questa volta mettendo a confronto sia i biodigestori anaerobici con gli impianti di compostaggio aerobici sicuramente meno impattanti e che richiedono diverse dimensioni anche spaziali.

Non solo. Il parere motivato di VAS sui Piani di Ambito non tratta del sito di Saliceti che ad oggi è stato proposto solo informalmente dalla società Iren che ha, come è noto, acquistato la maggioranza di Acam Ambiente, e quindi la gestione dell' impiantistica dei rifiuti urbani e assimilati esistente nell' Ambito Spezzino.

Allo stato attuale degli iter amministrativi in corso quindi, la situazione risulta la seguente: la Regione vuole un biodigestore nella Provincia di Spezia e le dimensioni, secondo lo stesso Piano Regionale Rifiuti , non possono essere che sopra le 30.000 tonnellate l' anno ma come si capisce dal Piano Regionale dei Rifiuti più vicini alle 70.000 tonnellate se non di più. Al contempo lo stesso Piano Regionale dei Rifiuti non esclude, anche qui in modo poco chiaro, che in sede di verifiche intermedie dei Piani di Ambito si possa rinunciare a nuovi impianti utilizzando gli esistenti, intendendo quelli che si riusciranno a realizzare con il rischio di sovraccaricare questi ultimi anche e soprattutto in termini di impatto ambientale e sanitario.

Non esiste un sito preciso dove collocare il biodigestore nell' Ambito Spezzino perchè l' iter amministrativo svolto sino ad ora ha sostanzialmente bocciato il sito di Boscalno ed ha rinviato a data da destinarsi il sito prospettato nel Tigullio, quindi la pianificazione regionale prevede che il biodigestore abbia adeguate dimensioni sia nella qualità dei rifiuti organici trattati, che degli spazi fisici a disposizione che al momento non trovano collocazione adeguata a Boscalino.

Ricordiamo inoltre che la Provincia della Spezia non ha ancora approvato un proprio Piano d' Area , atto decisivo per definire una volta per tutte dove collocare il biodigestore ed il parere di VAS sui piani d' Ambito Liguri ha chiesto alla stessa Provincia di individuare soluzioni alternative, e che lo schema di indirizzo ex delibera Consiglio Provinciale del 2016 non tratta della questione del sito per il biodigestore o quantomeno non ne chiarisce i nodi e le problematiche, non a caso poste successivamente dal parere motivato di VAS sui Piani di Ambito Liguri.
Lo stesso assessore regionale all' ambiente ha affermato nel suo comunicato che a Boscalino la Provincia dovrà studiare la fattibilità di un impianto di taglia superiore a quello già prospettato nel Project Financing del 2016.

Il sito di Saliceti a prescindere dall' ipotizzato biodigestore vede la presenza di un impianto che per anni ha prodotto forti disagi per le emissioni odorigene e tutt'ora continua a produrli, ma allo stesso tempo è l' unico esistente in tutta la Liguria per il trattamento dell' indifferenziato e per questo sta ricevendo decine di migliaia di rifiuti da fuori provincia e continuerà a riceverla ancora per molto tempo.

A questo punto sorgono le seguenti domande che rivolgiamo a tutti gli Enti preposti alla chiusura del ciclo dei rifiuti in Provincia della Spezia.

1. Come intendono tradurre la dichiarata volontà politica di non realizzare il biodigestore in località Saliceti, in azioni amministrative che superino le attuali palesi contraddizioni degli
atti fino ad ora prodotti e descritti sopra.

2. Se non ritengono di prevedere almeno per il piano d' ambito spezzino, considerato che il piano d' Area Provinciale non è ancora stato approvato, di introdurre scenari tecnologici alternativi al mega biodigestore anaerobico.

3. Se intendono avviare da subito una valutazione dell' impatto sanitario che l' impianto esistente a Saliceti ha prodotto in questi anni alla popolazione ivi residente.

Coordinamento No Biodigestore Saliceti

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News