Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 26 Settembre - ore 16.31

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Salviamo i giardini di Bocca di Magra dal cemento"

Comitato chiede assemblea con sindaco e amministrazione ma anche eliminazione di barriere architettoniche.

"Progetto non condiviso"
"Salviamo i giardini di Bocca di Magra dal cemento"

Sarzana - Val di Magra - Prosegue e si allarga la protesta relativa ai lavori dei nuovi giardini di Bocca di Magra che era iniziata lo scorso 16 giugno con l'ingresso nel cantiere, appena avviato, da parte di alcune donne contrarie al taglio degli alberi. La mobilitazione era poi proseguita pochi giorni più tardi durante il sopralluogo nel cantiere del sindaco De Ranieri e dell'assessore regionale Giampedrone, quando, il neonato Comitato Donne di Bocca di Magra aveva ribadito con fermezza le proprie ragioni, ottenendo il “salvataggio” di quattro alberi, uno dei quali abbattuto però il giorno successivo.
Il 2 luglio era stato invece costituito il “Comitato di Bocca di Magra”, formato da locali, foresti e villeggianti - rappresentato dai portavoce Emanuela Biso, Francesca Pesci e Gregorio Taccola – che ieri ha nuovamente riunito molte persone nella vicina piazza della Capitaneria di Porto per fare il punto della situazione.

“Questa piazza è un luogo simbolico – hanno sottolineato i portavoce – quando siamo stati ricevuti dal sindaco ci ha detto che ne mancava una ma eccolo smentito. Il Sindaco ci ha detto anche che il progetto di riqualificazione urbana e infrastrutturale era stato condiviso con la popolazione. Ma se condivisione è partecipazione, allora è falso affermare che questo è un progetto condiviso. Quando la popolazione si è resa conto di quanto stava succedendo si è subito opposta appellandosi al sindaco e ricevendo come unica risposta una diffida”.

“Siamo qui – hanno aggiunto – perché se il cemento è già stato gettato su metà dei Giardini, il resto possiamo ancora salvarlo. Il resto infatti è anche quanto è previsto nello Strumento Urbanistico Attuativo approvato dalla Giunta nel 2016”.
I membri del comitato hanno inoltre ricordato l'intenzione dell'associazione Ilaud di istituire un premio nazionale in architettura per Bocca di Magra intitolato a Giancarlo De Carlo e alla moglie Giuliana Baracco e come sia stato costituito un Comitato scientifico per il Progetto 'Terre di confine e spazi in trasformazione' che propone lo studio della relazione tra i tempi del fiume e la vita delle persone.
“Progetto – hanno spiegato - multidisciplinare e interdisciplinare per la tutela e la promozione turistica di Bocca di Magra e dei contesti in cui si colloca, con l’obbiettivo di arrivare a una progettazione territoriale partecipata volta alla tutela ambientale e alla promozione turistica”.

Dall'assemblea di ieri sono inoltre emersi altri punti che il Comitato intende porre all'attenzione del sindaco De Ranieri e della giunta come l'elenco e le motivazioni degli enti che hanno autorizzato il progetto; il ripristino “del libero passaggio tra la scogliera prospicente il porticciolo lato mare e la spiaggia del DebiRoss, oggi chiuso da una corda in corrispondenza della pedana di pertinenza dello stabilimento Cala Beach” e che vengano "abbattute le barriere architettoniche e risolte le criticità per le sedie a rotelle presenti nella frazione".
Il comitato sollecita infine la convocazione urgente di un'assemblea pubblica in modo che "Sindaco e amministrazione possano giustificare le scelte più costose e trasformative messe in atto per il progetto di riqualificazione urbana e infrastrutturale nei Giardini lungofiume".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News