Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 17 Giugno - ore 16.58

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Risultati non soddisfacenti", Comune non rinnova contratto con Maris

Al via procedura per nuovo affidamento per sfalci e sanificazione del palazzo civico.

critiche dal pd
"Risultati non soddisfacenti", Comune non rinnova contratto con Maris

Sarzana - Val di Magra - Il Comune di Sarzana comunica con una nota di aver deciso di non prorogare il contratto d'appalto con la società cooperativa CNS sub-delegato alla Coop.Maris in vigore dal 2015 e scaduto lo scorso 31 maggio, in base al quale la cooperativa era stata incaricata del servizio di sfalcio dell'erba sui cigli stradali del territorio.
Stamani il dirigente ad interim dell'Area 3, dottor Luigi Guerrera, ha firmato l'atto con il quale è stata aperta la procedura negoziale per la consultazione di almeno cinque operatori economici per l'affidamento separato dell'appalto di tre lotti del territorio (zona nord, zona centro, zona sud -centro storico-e zona ridosso centro storico e aree verdi) per una spesa netta complessiva di 46mila euro, salvo ribasso.
Una volta affidato l'incarico gli operatori aggiudicatari avranno 30 giorni di tempo per effettuare il lavoro assegnato, ciascuno per la propria competenza.
Non solo. Anche il contratto per la pulizia degli immobili comunali, essendo stato a suo tempo affidato congiuntamente a quello degli sfalci dell'erba è automaticamente decaduto.

A questo proposito, per garantire il mantenimento e la sanificazione degli uffici pubblici senza soluzione di continuità, il dottor Guerrera in mattinata ha individuato una ditta di pronto intervento per coprire il servizio in attesa dell'espletamento di una nuova gara ad hoc.

A norma di legge, per entrambe le procedure, le ditte subentranti dovranno rispettare la clausola di salvaguardia dei lavoratori (ndr clausole sociali), garantendo lo stesso rapporto di lavoro ai dipendenti già impiegati negli appalti non prorogati.
Una scelta quella di Palazzo Roderio criticata in mattinata dai due consiglieri comunali del Partito Democratico Castagna e Casini. “Solidarietà ai dipendenti del Comune – ha affermato il capogruppo – che si trovano a lavorare senza che i servizi igienici e gli uffici siano stati puliti. Il 31 maggio sono stati interrotti i servizi della pulizia con la coop incaricata e non è stata garantita continuità. Come è possibile che la Giunta dei "Bandi" non ha pensato al sopraggiungere della scadenza? I Bandi sono stati Banditi? verranno fatti degli affidamenti diretti come nel verde?”.
“Maris – ha scritto invece Casini – dal 2006 ad oggi ha sempre svolto un eccellente lavoro di taglio dell'erba, di pulizia e sanificazione di aree aperte al pubblico. La lungimirante amministrazione il 31 maggio ha ben pensato di non rinnovare il contratto con la cooperativa non effettuando più servizi da quella data”.

Nella nota del Comune però l'assessore ai lavori pubblici Barbara Campi sottolinea come si sia trattato di “Una decisione assunta alla luce dei risultati ritenuti non soddisfacenti e di una indagine istruttoria tesa a ottenere una maggior efficienza. Le attuali condizioni delle aree verdi del territorio richiedono infatti un intervento immediato su più fronti”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News