Città della Spezia Liguria News Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 21 Giugno - ore 22.50

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

"Nessuno ha messo qualcosa sul piatto per Marinella"

Nel pomeriggio Pagni ha incontrato Cavarra, lavoratori e sindacati: "Offerta di Volpi ritirata dieci giorni fa, quella di Renovo inaccettabile. Bonifiche Ferraresi era interessata solo ai terreni". Si farà nuovo incontro con i soci.

parla il liquidatore
"Nessuno ha messo qualcosa sul piatto per Marinella"

Sarzana - Val di Magra - “Abbiamo dato spazio a tutte le trattative, da quelle più concrete a quelle più fantasiose ma tutte le cifre uscite io non le ho mai viste, su carta non ho letto nulla di scritto”. Leonardo Pagni, uno dei due liquidatori di Marinella Spa, lo ha detto senza mezzi termini incontrando nel pomeriggio gli ormai ex lavoratori (ieri hanno ricevuto le lettere di licenziamento), i rappresentanti sindacali e il sindaco Cavarra, alla presenza anche del liquidatore della tenuta Piccioli. Nella sala consiliare di piazza Matteotti Pagni ha fatto il punto sulla situazione chiarendo anche lo stato delle offerte di cui tanto si è detto e scritto in questi mesi contraddistinti dalle poche certezze.
“Abbiamo ascoltato proprio tutti – ha assicurato – facendo un tentativo anche di fronte a trattative molto fumose proprio perché c'era la volontà di trovare una soluzione, altrimenti ad agosto non avremmo nemmeno rivisto il piano per dare continuità operativa. Una cosa che credevamo giusta e dovuta”.

“Le due offerte più concrete non sono andate in porto perché nessuno ha mai messo sul tavolo qualcosa. Con Renovo – ha spiegato - si è parlato molto ma non ha mai proposto alcun tipo di investimento, ha chiesto un affitto ma la proposta non poteva essere accettata. Bonifiche Ferraresi ha fatto diverse indagini ma era interessata ad acquistare terreni a prezzi di amicizia ma non a proseguire l'attività della fattoria. Per quanto riguarda White Holding la trattativa è stata portata avanti con un socio dell'Spa sopra la nostra testa ma dieci giorni fa ci è stato detto che era stata ritirata. Questa è la realtà delle cose, noi non abbiamo nemmeno mai chiesto un cambio di destinazione. Sapevamo che sarebbe stato difficile e ci siamo presi tutti delle responsabilità con il solo obiettivo di portare in fondo le trattative, questa è una sconfitta per tutti ma vi assicuro – ha detto ai presenti – che nessuno è stato preso in giro e ringrazio i lavoratori che hanno sempre svolto la propria attività dimostrando attaccamento e serietà”.

Un comportamento quello degli ex dipendenti che anche nell'occasione odierna è sempre stato all'insegna di una civiltà non scontata dopo tutte le vicissitudini passate. Merito anche dei rappresentanti sindacali di Cgil e Cisl Comiti e Bertolini ai quali si è poi aggiunta Matias, mentre oggi ha partecipato alla riunione anche Maggiani della Uil. “Sono stati buttati via 80 anni di lavoro, i soci hanno accumulato 27 milioni di euro ma sul territorio non hanno investito nulla o quasi. Come è stato accumulato questo debito? - hanno fatto presente a Pagni – prendetevi l'impegno di creare un percorso di riqualificazione seria per questi lavorati e di dargli la precedenza nel caso subentri qualcuno. Evitiamo che dopo il danno ci sia anche la beffa, un'azienda seria in tutto questo tempo avrebbe pensato anche a formarli e riqualificarli. Rischiamo di avere 14 disoccupati a lungo termine e questo non è accettabile dopo che sono state create aspettative sia nei loro confronti che in quelli della cittadinanza”. Sulla “riqualificazione” Pagni ha però fatto presente l'impossibilità da parte di un'azienda in liquidazione di fare alcun tipo di investimento (quindi anche nella formazione) mentre ha assicurato la propria disponibilità a portare di fronte a loro uno o più soci dell'spa per un confronto che in precedenza non c'è mai stato. In tal senso il sindaco Cavarra convocherà nei prossimi giorni il nuovo tavolo dal quale si spera possano uscire soluzioni concrete a breve termine in particolare sul fronte occupazionale.

“Il ricollocamento e la precedenza per questi lavoratori sono il minimo che la proprietà possa fare – ha sottolineato il sindaco – oltre al garantire comunque la manutenzione e la messa in sicurezza degli spazi di sua competenza. Ho sempre fatto il possibile per questa vertenza e per me è una ferita chiudere la legislatura con questa situazione, se sarò ancora sindaco garantirò la destinazione agricola dell'area. Abbiamo già attivato le associazioni di categoria per cercare una soluzione per i lavoratori e l'obiettivo immediato è che tutte le istituzioni si facciano carico di risolvere la questione insieme senza alcuna distinzione politica, riaprendo magari anche il bando per gli over 40”.

Infine Piccioli, liquidatore della tenuta: “Da gennaio 2017 ad oggi non mi sono mai sentito una controparte rispetto ai lavoratori coi quali c'è sempre stato un forte rapporto umano. C'è grande amarezza, sono deluso e posso dire che c'è sempre stata unità di intenti da parte di tutti per portare la avanti la società in modo che fosse pronta per essere venduta. Nessuno si è mai smarcato, dalle istituzioni ai lavoratori. Le trattative? Io ho preparato i documenti come previsto per una cessione – ha concluso – ma non ho mai saputo nulla sul resto”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News