Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 29 Ottobre - ore 21.48

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

“Il Parco guarda con rinnovata fiducia a riambientalizzazione del lungofiume”

Il Commissario Tedeschi: "Finalmente un passo sulla strada giusta".

sponde del magra
“Il Parco guarda con rinnovata fiducia a riambientalizzazione del lungofiume”

Sarzana - Val di Magra - “Il comune di Ameglia fa propria la “mission” e lo studio pilota commissionato dall’Ente Parco Montemarcello Magra Vara che traccia le strategie e le modalità operative per avviare ampie azioni di riforestazione e recupero ambientale del tratto focivo del Fiume Magra”. E’ quanto afferma il commissario del Parco di Montemarcello Magra Vara Pietro Tedeschi, che prosegue: Lo studio, commissionato dall’Ente Parco a termine 2019, riconducibile alla “Campagna nazionale Mosaico Verde” e sviluppato dalla soc. AZZEROCO2, è finalizzato ad individuare interventi che possano avere impatti positivi, misurabili sotto il profilo sociale ed ambientale e possano fungere da strategia di adattamento ai cambiamenti climatici in linea con le strategie nazionali del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali e Ministero Ambiente e Territorio a cui l’Ente Parco ha aderito con specifica deliberazione nel 2018”.

“Adesso - aggiunge Tedeschi - come sempre auspicato, anche attraverso la sottoscrizione del protocollo di intesa predisposto dall’Ente Parco e confluito nella Delibera della Amministrazione comunale, si avvia un importante percorso, tanto strategico, quanto concreto che, in attuazione del Piano di Parco e per una vasta area “sensibile “, qual’è il c.d. “mammellone “ in destra idraulica del Magra, porterà al completo ri-disegno di questa porzione di territorio. Il tema è impegnativo, si tratterà infatti di conciliare la vocazione nautica della aree ed il recupero e riforestazione delle stesse. Il Tutto non disgiunto dalla restituzione alla libera fruizione pubblica delle sponde in un tratto di fiume di altissimo pregio ambientale. Programmazione, co-pianificazione e progettazione, sono queste le corrette modalità di intendere il rapporto Parco - Comuni, in una sinergia che abbia al centro la valorizzazione ambientale del territorio”.

“La speranza - conclude Tedeschi - è quella di fare ulteriori passi avanti lasciandoci alle spalle le incomprensioni e le strumentalizzazioni del passato, sperando di recuperare anche scelte importanti sulla di gestione di vaste porzioni di territorio rimaste inattuate. Il Parco c’è e guarda al futuro con rinnovata fiducia sulla riambientalizzazione di un lungofiume troppo abusato”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News