Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 18 Gennaio - ore 17.55

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Di questo passo nelle spiagge anche i detriti del Ponte di Albiano"

Il sindaco di Sarzana Cristina Ponzanelli torna sul tema dei detriti sulle spiagge sarzanesi: "I cittadini non possono dover subire in continuazione questa situazione". Parte una lettera per la V commissione alla Camera dei deputati.

l'analisi
"Di questo passo nelle spiagge anche i detriti del Ponte di Albiano"

Sarzana - Val di Magra - "Presto potremmo trovare sulle nostre spiagge anche i detriti del Ponte di Albiano, ancora immobili nel letto del fiume!! Si smaltiscano subito! I sarzanesi non hanno nessuna colpa per l’immobilismo e il disinteresse del Governo" Lo denuncia il sindaco di Sarzana Cristina Ponzanelli che sui social network, dove compare in una foto di repertorio che la ritrae proprio in una spiaggia invasa dai detriti risalente al 2019, avanza un'analisi sulla situazione dei detriti sulle spiagge della Val di Magra dopo il maltempo.
Nel suo lungo post il sindaco, che ieri ha inviato una lettera ai membri della V commissione della Camera dei deputati su Bilancio, Tesoro e Pogrammazione, sostiene con forza alcuni punti: "Non è giusto che i sarzanesi, come gli amegliesi, paghino ogni anno centinaia di migliaia di euro di pulizia e smaltimento di questi rifiuti, soltanto perché vivono a valle, alla foce del Magra. Non è giusto che di questi costi non si sia mai fatto carico lo Stato e l’intera collettività. Non è giusto che siano sempre state lasciate sole Sarzana e la Liguria, che quando ha potuto aiutarci lo ha fatto stanziando risorse emergenziali per la pulizia".
"Abbiamo lanciato un appello qualche settimana fa, a cui ha risposto l’onorevole Manuela Gagliardi che ringrazio a nome della Città - prosegue il sindaco -. Oggi il suo emendamento alla legge di bilancio dello stato che chiede un sostegno ai comuni che vivono alle foci dei fiumi è stato ammesso e segnalato all’attenzione della Commissione Bilancio della Camera dei Deputati. Mi aspetto che tutte le forze politiche, oltre le parole, votino compatte ciò che è semplicemente di buon senso: soprattutto chi è all’opposizione a Sarzana e in maggioranza al Governo, che negli ultimi decenni non ha mai pensato di sgravare i sarzanesi di un peso tanto ingiusto... Non ci sono mezze misure: o votano SÌ, o votano no. Uniamoci per Sarzana, finalmente. Facciamo insieme la cosa giusta, anche se con qualche anno di ritardo".

Il testo della lettera inviata alla V commissione della Camera dei deputati

Preg.mi On.li
I Vostri colleghi On.li Gagliardi, Benigni, Pedrazzini, Silli e Sorte hanno presentato un emendamento all'attuale Legge di Bilancio che allego alla presente, già stato ammesso e segnalato all'esame della V Commissione Bilancio, Tesoro e Programmazione, per sostenere l'opera di manutenzione e pulizia effettuata dai Comuni focivi sulle aree di immissione in mare dei fiumi.
Scrivo la presente per chieder Vi un sostegno, senza esitare a significarVi la grave preoccupazione che ci affligge riguardo allo stato delle spiagge del nostro litorale che, in modo ormai ordinario ogni stagione autunnale ed invernale, vedono accumularsi decide di tonnellate di legname e rifiuti che ivi si riversano per tramite degli affluenti del fiume Magra, che attraversano un vasto territorio di competenza di una molteplicità di Comuni e ricompreso in più Regioni (Emilia Romagna, Toscana e Liguria).
Gli ingenti costi annui di pulizia, trasporto e smaltimento di quanto si riversa sul nostro lido, pur avendo origine interregionale e sovracomunale, ricadono interamente ed ingiustamente sui soli cittadini sarzanesi e sugli operatori balneari del nostro litorale.
Siamo stati fino ad oggi lasciati soli, a combattere contro un ormai ordinario fenomeno naturale insostenibile per il nostro bilancio, fatta eccezione per la sola Regione Liguria, che non ha mai fatto mancare il suo supporto nei limiti consentiti dalle vigenti normative e quindi nell'ambito di eventi meteorologici cd straordinari ed emergenziali.
Chiedo il Vostro supporto per votare a favore dell'emendamento in oggetto già ammesso e segnalato alla Vs. attenzione, allo scopo di trasformare questo insostenibile ed ingiusto stato delle cose.
Le responsabilità collettive molto più vaste che contribuiscono a determinare il verificarsi del fenomeno (omessa manutenzione di rivi e torrenti a monte, inciviltà ecc.) non possono essere scaricate tout court sui comuni focivi e sui cittadini che vivono a valle.
La bontà dell'emendamento in oggetto è ulteriormente evidenziata quest'anno in cui, alla situazione descritta, si è aggiunta la complessa questione del Ponte - crollato – di Albiano Magra, i cui resti e detriti giacciono inspiegabilmente ancora sul letto del fiume Magra, determinando un concreto ulteriore pericolo di trascinamento ed accumulo di materiali sulle nostre spiagge. Le piogge autunnali e invernali hanno già riempito il letto del fiume.
Sono pertanto a richiedere il Vostro impegno nella prossima Legge di stabilità, affinché con l'accoglimento dell'emendamento in oggetto siano impegnati fondi e risorse da destinare ai comuni focivi colpiti dal fenomeno, in modo che il problema dei detriti focivi possa essere annualmente sostenuto con il concorso di tutti.
Certa del Vostro prezioso supporto, porgo i miei saluti restando a disposizione in attesa di Vostre efficaci iniziative, ringraziandoVi anticipatamente.

Il sindaco Cristina Ponzanelli




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News