Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 05 Agosto - ore 15.19

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

'Basta armi nel mondo, è ora di riconvertire', incontro in Piazza Matteotti

Interviene Giorgio Beretta, analista dell'Osservatorio permanente sulle armi leggere e le politiche di sicurezza e difesa di Brescia.

'Basta armi nel mondo, è ora di riconvertire', incontro in Piazza Matteotti

Sarzana - Val di Magra - La Cooperativa di solidarietà tra i popoli "Magazzini del mondo", in collaborazione con il Circolo Acli Padre V. Damarco di Sarzana, promuove mercoledì 29 luglio ore 21,00 in piazza Matteotti a Sarzana l'incontro pubblico "Basta armi nel mondo. E' ora di riconvertire". All'incontro perteciperà Giorgio Beretta, analista dell'Osservatorio permanente sulle armi leggere e le politiche di sicurezza e difesa (OPAL) di Brescia.

"A trent'anni dall'entrata in vigore della legge n. 185/1990) che ha introdotto 'Nuove norme sul controllo dell'esportazione, importazione e transito dei materiali di armamento' - spiegano i promotori - l'Italia registra un'impennata nelle esportazioni di sistemi militari, soprattutto verso regimi autoritari e Paesi in guerra. Nell'ultimo decennio, l'obiettivo appare quello di promuovere e incoraggiare l'export militare. Negli ultimi quattro anni, i principali acquirenti di sistemi militari italiani sono stati soprattutto i Paesi dell'Africa settentrionale e Medio Oriente a cui i recenti governi hanno autorizzato l'esportazione di materiali militari per quasi 17 miliardi di euro, pari al 51,2% del totale delle licenze rilasciate ( 33 miliardi di euro). Tra questi paesi spiccano le monarchie assolute islamiche della penisola araba( Qatar, Kuwait, Emirati Arabi Uniti, Arabia Saudita e Omar) e diversi Paesi del sud del Mediterraneo ( EGitto, Algeria, Israele, Marocco). Di recente il governo ha autorizzato letrattative per la vendita di due fregate militari all'Egitto: la fornitura che farebbe parte di una commessa di 9 miliardi di euro".

Cosa è cambiato nello scenario internazionale? Quali fattori hanno portato l'Italia ad incrementare le esportazioni di sistemi militari? E a livello occupazionale? Soprattutto è possibile riconvertire? A quali costi? Sono alcune delle domande alle quali risponderà il relatore durante la serata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News