Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 17 Novembre - ore 22.43

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Zucchero, stevia o miele?

di Erika Perini, biologa nutrizionista

Zucchero, stevia o miele?

- Esiste un dolcificante più consigliato rispetto ad altri?
A dispetto della stragrande convinzione, come vedremo, non esiste un dolcificante di per sé migliore di altri. La regola generale dovrebbe infatti essere quella di cercare di limitare il consumo di alimenti raffinati e di dolci a poche volte a settimana (a seconda degli obiettivi e della condizione personale) e cercare di prediligere alimenti nella loro forma integrale. L’organizzazione mondiale della sanità raccomanda un consumo giornaliero di zuccheri aggiunti di circa 5% (circa 25 gr al giorno per dieta da 2000 calorie giornaliere).
Questo ci permette di mantenere nell’arco di tutta la settimana uno stile di vita sano e quando decidiamo di fare uno strappo alla regola dobbiamo anche imparare a godercelo senza ossessionarci su che tipo di zucchero utilizzato.
Detto ciò, andiamo per gradi.
Per rispondere alla domanda iniziale vediamo cosa succede quando mangiamo alimenti zuccherini.
Una volta assorbiti a livello intestinale, gli zuccheri determinano un aumento della glicemia. Troppo zucchero nel sangue costringe il nostro organismo a rispondere creando, nel pancreas, l’ormone insulina. L’insulina ha quindi lo scopo di far scendere la glicemia facendo entrare un po' di zucchero all’interno delle cellule al fine di essere consumato.
Tuttavia più questo meccanismo naturale viene stimolato più rischiamo di andare incontro alla cosiddetta insulino-resistenza. Una condizione per la quale si ha una produzione eccessiva di insulina ed una ridotta capacità delle cellule di rispondere a questa consumando zucchero.
Questo determina un maggior rischio di patologie come diabete, obesità, infarto e alcuni tipi di cancro.
Questi rischi sono oggi aumentati per via del mix di sedentarietà e del consumo quotidiano di alimenti raffinati e/o con una grande quantità di zuccheri aggiunti: pasta, pane, merendine, caramelle etc.
Quindi, è meglio consumare zucchero, stevia o miele?
La questione è molto semplice: alcuni dolcificanti, come la stevia, non determinano grosse alterazioni di glicemia ed insulina.
Tuttavia questi dolcificanti non li considererei del tutto innocui perché non aiutano a ‘disintossicarci’ dal gusto del dolce anzi possono aumentare la ricerca disperata di zucchero.
A differenza della stevia lo zucchero bianco o integrale, sciroppi, miele e fruttosio hanno un notevole impatto sulla glicemia e sulla produzione di insulina.
Tra tutti però il miele è da un punto di vista nutrizionale un grande alimento ricco di sostanze nutritive ma non da un punto di vista metabolico si comporta come tutti gli alimenti zuccherini.
Altro dolcificante molto discusso è Il fruttosio che se assunto all'interno di alimenti come la frutta è tollerabile perché la frutta contiene anche grandi quantità di acqua e fibre mentre se utilizzato come zucchero aggiuntivo non è meglio di altri zuccheri anzi peggio. Infatti l’eccesso di fruttosio è correlato al rischio di sviluppare malattie epatiche molto gravi oltre che ad un aumento di acido urico.
Semplificando, che messaggio voglio far passare?
Impariamo a disintossicarci da zuccheri aggiunti e di usarne il meno possibile e quelle volte che ci troviamo davanti ad un dolce non facciamoci troppi complessi. Ne va della nostra salute fisica ma anche mentale.

ERIKA PERINI

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News