Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 24 Aprile - ore 13.16

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Zignago, l'opposizione: "Insofferenza e fastidio per nostro impegno"

Intervento della minoranza consiliare.

Zignago, l´opposizione: `Insofferenza e fastidio per nostro impegno`

- In un noto proverbio è il lupo che perde il pelo ma non il vizio; e a Zignago di certo non mancano i lupi e neppure certi vizi odiosi e intollerabili. Troppe volte infatti il lupo si crede furbo e scaltro, ma finisce sempre col prendere una ramazzata sul muso … Ma lasciamo stare le bestie e parliamo un po’ delle singolari vicende che a Zignago continuano a perversare imperterrite.
A volte ci sfiora il dubbio che i confini dello Stato Italiano includano soltanto la bassa Val di Vara e che a Zignago sia in vigore tutta un’altra legislazione. Zignago sta diventando infatti un caso unico e irripetibile, e siamo certi che tra qualche anno gli abitanti di Zignago saranno menzionati anche nei libri di diritto…
Eh già, perché in un qualunque Comune Italiano al capogruppo dell’Opposizione viene periodicamente spedito l’elenco degli atti emanati dalla Giunta Comunale. Ovunque, ma non a Zignago… Capita così che venga messo all’ordine del giorno del Consiglio Comunale la votazione del piano finanziario e tariffario della tassa sui rifiuti; una questione di ordinaria amministrazione, che viene discussa in tutti i Consigli Comunali. Soltanto a Zignago però succede che i Consiglieri di Opposizione vengano a sapere al momento della votazione che il servizio di raccolta è stato dato in appalto ad una cooperativa esterna in seguito ad una delibera della Giunta non pubblicata e di cui non è stata data alcuna notizia. Ma sì, a Zignago siamo un po’ incostanti: estremamente formali quando si tratta di giudicare le richieste scritte di chiarimento dell’Opposizione e contemporaneamente molto lascivi e grossolani nell’applicare le ordinarie procedure. Ma c’è di più: stando a quanto dichiarato nell’ultimo Consiglio dal Sindaco di Zignago, questo appalto che supera i 40.000€ deriverebbe - il condizionale è d’obbligo- da una trattativa diretta seguita all’esito negativo di una fantomatica gara che sarebbe stata indetta dal Comune di Zignago; peccato però che, come chiunque può verificare, in albo pretorio non c’è alcuna traccia né di bandi né di esiti di gara.
Del resto basta assistere ad una qualunque riunione del Consiglio Comunale di Zignago per rendersi conto della peculiarità del nostro Comune. In ogni parte d’Italia, il Consiglio Comunale riveste un ruolo di primaria importanza per la vita politica dei Comuni: è un momento di confronto e di sintesi tra opinioni discordanti in cui il contributo della Minoranza risulta determinante.. Macché, a Zignago ogni volta che l’Opposizione chiede un chiarimento, subito si crea sui volti di molti dei presenti un’espressione di fastidio e insofferenza, molto simile allo sguardo della mucca che vede passare un treno … Eh già, da qualche tempo le cose sono cambiate: invece di approvare a pappagallo i punti all’ordine del giorno in pochi minuti, l’opposizione di Zignago si dimostra tignosa e irriverente e si permette addirittura di fare domande e di chiedere documenti e giustificativi… roba da matti … .
A nostro giudizio, in un normale Consiglio non dovrebbe capitare mai di ascoltare un consigliere seccato e arrogante che dica frasi del tipo “ Io ho altro da fare”: è vergognoso che chi ha di meglio da fare si candidi alla carica di consigliere. E parimenti crediamo che soltanto un consigliere svanito e analfabeta possa lasciarsi sfuggire certe frasi imbarazzanti come – tanto per fare un esempio – “Stai zitta, se non capisci quello che diciamo noi, non ci interessa, passiamo al punto successivo” . Perché a nostro parere sarebbe importante che tutti i componenti fornissero con educazione il proprio contributo, invece di limitarsi a fare presenza come le belle statuine nel presepe …
Ci piacerebbe infatti che certi discorsi petulanti venissero lasciati alle prediche della domenica e che in sala Consigliare si parlasse con cognizione di causa e con dati alla mano; chi amministra non può certo comportarsi come un mago bifolco che legge i tarocchi e che tira a indovinare il futuro improvvisando frasi vuote e inconsistenti che iniziano tutte con “poi vedremo…”.
Se qualcuno crede ancora che il Consiglio Comunale di Zignago sia soltanto una formalità che serve ad avvallare gli accordi e le manovre intraprese nelle segrete stanze, dovrà ricredersi amaramente; di certo però non serve un mago per capire come mai la Maggioranza di Zignago si è opposta fermamente alla nostra richiesta di registrare le sedute del Consiglio…

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure