Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 16 Agosto - ore 19.55

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Una dedica al castello di Madrignano

Monica Lucchini

Una dedica al castello di Madrignano

- Le nostre vite sono fatte di segmenti , alcuni più lunghi , altri di pochi millimetri , alcuni monotoni , altri scoppiettanti, tutti tasselli del nostro puzzle personale. La mia frequentazione della val di Vara risale a più di 40 anni fa e mentre dal mio Piemonte natio mi affacciavo alla piana del Vara subito cercavo di fronte la facciata romanicamente sorridente della chiesetta della madonna della neve, a Montedivalli, e sulla sinistra in alto l’imponente silhouette del castello di Madrignano sulla sua rupe.
Intonare l’Ave Verum di Mozart nel transetto dell’antica pieve, fatto!, mi mancava. Lo scorso giugno, una capatina al castello Malaspina: il destino ci ha decisamente messo il suo zampino: era aperto, non solo, ma c’era una manifestazione in corso, colorata e piena di entusiasmo, con un manipolo di studenti del Parentucelli Arzelà di Sarzana, pilotati da un nocchiero di vaglia, la prof, Luciana Ferrari, per celebrare una vittoria sull’incuria e la pigrizia : questo manufatto, infatti, è stato salvato da morte certa solo di recente tanto che nel 2016 è stato restituito alla “ fruizione della Comunità”. La chicca: l’allora ministro alla cultura Franceschini forse ignora che uno degli ultimi proprietari era un suo omonimo , che aveva acquistato quei quattro blocchi sbilenchi fiutando un affare ma se ne era sbarazzato in fretta visti i costi ingenti per la riparazione.
Il progetto del restauro definitivo verteva sul recupero e sulla messa in sicurezza di quanto ancora si reggeva senza però snaturare l’orgogliosa decadenza del maniero : un ritocchino anche in tarda età ci sta, no? Nel 1980 si era già consolidata la facciata che peraltro non aveva già più le fattezze di quella che Obizzo Malaspina aveva voluto, avendo ottenuto il feudo dal Barbarossa nel 1164 : dopo le distruzioni perpetrate dalla Repubblica di Genova e vari subentri di proprietà il castello tornò ai Malaspina fimo al 1772 quando rientrò nei confini del Granducato di Toscana.
La Lunigiana ha più castelli del resto dell’Italia e la famiglia Malaspina ha ereditato il dualismo romantico del loro stemma : Spino Secco ( tra cui anche Madrignano) e Spino Fiorito ( tra cui Fosdinovo).
Il Castello di Madrignano, raggiungibile dal piano sottostante anche con un ascensorino panoramico, ospiterà la nuova sede Municipale e un Museo esaustivo sull’antico popolo dei Liguri che abitarono in zona , il cosiddetto “Popolo del cigno” che è emerso dagli scavi nella necropoli di Genicciola , sopra Montedivalli.
“ Il castello Malaspina , ha concluso la storica Ferrari, autore tra l’altro di un prezioso quanto introvabile saggio su Calice al Cornoviglio – riconquisterà la sua posizione strategica dopo 9 secoli di storia travagliata “. Anche un terremoto, quello che nel 1920 devastò la Garfagnana e la Lunigiana gli causò delle profonde ferite, e questa era veramente l’ultima chance per recuperarlo prima che si sbriciolasse .
I buoni progetti fanno bene alle coronarie e così assistere al coinvolgimento di adolescenti ( che hanno aderito all’alternanza scuola lavoro ) che dimostrano di apprezzare la storia della loro regione è incoraggiante : sono loro il nostro futuro , aiutiamoli a sviluppare l’amore per le nostre radici.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News