Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 27 Luglio - ore 23.55

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Un lettore: "Sui rifiuti speriamo che la prossima amministrazione trovi soluzioni più razionali"

Un lettore: `Sui rifiuti speriamo che la prossima amministrazione trovi soluzioni più razionali`

- Credo che nessuno contesti l’esigenza della cosiddetta raccolta differenziata dei rifiuti domestici.
Ritengo però che la soluzione adottata dagli amministratori della nostra città rappresenti un passo verso l’incultura civica: vale a dire quella di costringere i cittadini ad abbandonare i loro rifiuti domestici per la strada.
Dai commenti dei cittadini si rileva infatti un forte disagio per le modalità con cui è realizzata la raccolta stessa, soprattutto per quei rioni dove non esistono cortili interni ai palazzi dove, in tal caso, la soluzione è più semplice con l’installazione di distinti contenitori comuni nei quali possono essere conferiti i rifiuti dei condomìni che si affacciano sui cortili stessi.
Per tutte le altre situazioni, in effetti, sembra un po’ paradossale che il Comune della Spezia minacci sanzioni contro i cittadini che abbandonano i rifiuti per le strade. Sono gli stessi Amministratori comunali a costringere gran parte dei cittadini a lasciare i rifiuti domestici, appunto, per la strada (peraltro suscitando l’entusiasmo di topi, piccioni e gabbiani che, in base al turno programmato, hanno a disposizione dalla sera alla mattina successiva molte occasioni di agevole banchetto) !
La differenza tra il bene e il male riscontrabile nella regola imposta ai cittadini, inoltre, è rappresentata dalla distanza che separa il numero civico della propria abitazione dal luogo dove gli improvvidi cittadini lascerebbero i loro rifiuti domestici.
Le suddette modalità adottate per la raccolta dei rifiuti, tra l’altro, non rappresentano il miglior biglietto da visita della Città da esibire ai molti turisti nazionali e stranieri che, per fortuna, sono attratti dalle bellezze del nostro territorio.
Sarebbe forse opportuno fare una ricerca per capire le soluzioni adottate in altre città italiane che consentano di evitare modalità così tipiche di una burocrazia tendente al macchinoso e, oltretutto, molto dispendiose (qualcuno oserebbe dire che poco importa, chi paga è pur sempre il cittadino).
Gli operatori addetti alla pulizia delle strade della città sono di norma encomiabili per la loro diligenza. Il loro impegno peraltro ricorda il mito di Sisifo: nell'Odissea Sisifo è tormentato nell'Ade dove viene obbligato a spingere per l'eternità un enorme masso fino alla vetta di un monte. Tuttavia, ogni volta che Sisifo raggiunge la cima, il masso finisce per rotolare di nuovo giù a valle. E’ quello che succede alle nostre vie cittadine: dopo essere state ben ripulite, passano poche ore, e siamo punto e a capo.
Gli spezzini, infine, stanno trascurando il calendario dedicato agli onomastici dei parenti e degli amici: sono pressati, infatti, dal nuovo calendario laicista imposto per onorare la raccolta dell’organico e della “indifferenziata” !
Si spera che i cittadini spezzini, malgrado le nuove disposizioni, continueranno ad apprezzare uno dei piatti più tipici del nostro territorio: le acciughe fritte. Sono infatti certo che sapranno individuare le opportune soluzioni logistiche per smaltire tempestivamente le lische e le teste delle acciughe!
Ritengo infine che l’esperienza acquisita dovrebbe ormai convincere ad adottare soluzioni più rispettose dell’ambiente e meno complicate per i cittadini e per lo stesso Ente: per il bene della nostra Città spero che il prossimo Consiglio comunale della Spezia avrà il buon senso e la capacità di orientare la scelta per soluzioni più razionali.

Gian Paolo Fasoli

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure