Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 18 Agosto - ore 22.15

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Un lettore: "Proposte di miglioramento del sistema di raccolta porta a porta"

Un lettore: `Proposte di miglioramento del sistema di raccolta porta a porta`

- Scrivo in merito al nuovo sistema di raccolta domiciliare dei rifiuti al fine di proporre una soluzione ad alcune criticità che ancora persistono nella nostra città. Nel mio quartiere, l'Umbertino, data la recente introduzione del porta a porta, molti concittadini non hanno ancora completamente ceduto alla necessità di adeguarsi al nuovo metodo e molti per pigrizia non hanno ancora compreso ed imparato, dopo ben sette mesi da quando è stato avviato il porta a porta nella nostra zona (E), il calendario per l'esposizione dei diversi materiali nei giorni corrispondenti. E' infatti da qualche settimana che nel giorno della raccolta della frazione umida davanti al portone frontale rispetto al mio continuano ad essere esposti erroneamente sacchetti di varia tipologia e contenenti materiali diversi invece del mastello marrone contenente i sacchetti biodegradabili e compostabili dell'organico. Ora, nonostante l'aumento della percentuale di raccolta differenziata registrata in questi mesi, è chiaro che al fine di aumentare questa quota è necessario intervenire attraverso controlli mirati verso quelle situazioni di criticità in cui alcuni cittadini stentano ad adeguarsi alle regole. A questo scopo si potrebbe pensare di introdurre una sorta di 'squadra di controllo' composta da alcuni dipendenti di Acam dotati di un'applicazione sui propri smartphone (simile a quelle che già esistono e vengono utilizzate dai cittadini di alcuni comuni per la segnalazione in tempo reale di situazioni di criticità riguardanti buche sulle strade o marciapiedi disconnessi) che potrebbe essere adoperata in questo modo:
- i normali operatori che quotidianamente raccolgono i vari sacchetti o svuotano i mastelli nel momento in cui notano che davanti al portone di un condominio sono stati esposti sacchetti non conformi al materiale che si sarebbe dovuto esporre (ad esempio sacchetti di indifferenziato invece della plastica), inviano una segnalazione compilando un form nell'app con tanto di foto documentativa, numero civico e descrizione dell'errore di esposizione;
- a questo punto le varie segnalazioni di tutti gli operatori appaiono come notifica sui cellulari degli operatori della 'squadra di controllo', i quali, a bordo di un mezzo diviso in sezioni separate in grado di raccogliere tutti i quattro tipi di materiali coinvolti nella raccolta (carta, plastica, umido e indifferenziato), si recano nel luogo segnalato, raccolgono il/i sacchetto/i e rilasciano nella cassetta della posta di ogni condòmino un avviso (prestampato per ogni tipo di infrazione possibile o stampato al momento sul mezzo) che descriva l'errore nell'esposizione del rifiuto;
- tutte queste segnalazioni vengono salvate in un database centrale che avvisa gli operatori di controllo nel momento in cui lo stesso condominio ripete un qualsiasi tipo di errore di raccolta per un numero limitato di volte: se ad esempio alla terza volta viene riscontrato un conferimento non conforme viene inviata automaticamente una mail all'amministratore del condominio in modo che risolva attraverso eventuali riunioni di condominio la situazione di criticità entro un determinato periodo di tempo, dopo il quale, se l'errore viene ripetuto nuovamente viene inviata una multa al condominio.
A mio modesto parere questo appena illustrato mi pare un metodo efficiente e tecnologico per migliorare la qualità della raccolta differenziata nella nostra città.

Di seguito elenco ulteriori miglioramenti tecnici possibili per venire incontro alle necessità in particolare delle persone anziane che si sono trovate con il nuovo metodo di raccolta a dover svolgere una certa quantità di lavoro in più rispetto a prima (si pensi ad esempio ad una persona anziana residente in un condominio senza ascensore che è costretta a recarsi quasi tutti i giorni di sera nella sede stradale per esporre il mastello per poi la mattina successiva riportarlo nell'abitazione):
- sostituzione dei mastelli bianchi della carta (troppo pesanti e ingombranti) con capienti buste di carta fornite da Acam insieme agli altri sacchetti già in dotazione;
- introduzione, per chi ne facesse richiesta, di un nuovo mastello marrone per l'umido con le stesse caratteristiche dell'attuale ma con capacità e dimensioni dimezzate, più leggero e quindi più adatto alle esigenze delle persone anziane o di chi vive da solo, in quanto il più delle volte queste categorie di persone non producono abbastanza rifiuto organico da riempire il mastello attuale che risulta quindi sproporzionato per le loro esigenze.

Infine propongo l'introduzione di un sistema parallelo simile a quello precedentemente esposto in cui nella stessa app utilizzata dagli operatori Acam, anche i cittadini possano fare segnalazioni in caso di abbandoni di rifiuti allegando la foto e la posizione in coordinate GPS del luogo dove intervenire, in modo che un mezzo preposto a questo compito possa tempestivamente intervenire per ripulire e bonificare la zona.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure