Città della Spezia Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 20 Febbraio - ore 08.30

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Uaar contro i sacramenti, Bufano: "E il Papa, è l'Omino bianco del detersivo?"

Uaar contro i sacramenti, Bufano: "E il Papa, è l'Omino bianco del detersivo?"

- Leggo che l'Uaar (l'unione degli atei) ha lanciato una campagna di persuasione verso i genitori affinché evitino che i propri figli si accostino da piccoli ai primi Sacramenti (il Battesimo, la Comunione, la Cresima) e possano decidere così di farlo ''una volta maturato spirito critico e strumenti di giudizio''. (In realtà non viene precisato quando questa piena consapevolezza si conseguirebbe: a 14 anni - l'età del consenso ai rapporti sessuali? a 16 anni - quando si può eccezionalmente contrarre matrimonio? a 18 con la maggiore età? E con i bamboccioni come la mettiamo?).

Ora è ovvio che ciascuno può lanciare le campagne che vuole, ci mancherebbe. La Raggi aveva messo nel programma il ritorno al baratto ed è stata eletta sindaco; qualcuno va proclamando che ad Halloween i nostri figli potrebbero ricevere dolcetti alla cannabis; per non parlare delle demenziali campagne contro i vaccini...

Però mi pare che questa iniziativa dell'Uaar le batta tutte.
E per due motivi:
1) I genitori sono chiamati ad orientare le scelte dei figli minori non soltanto dalla morale cristiana ma anche dal nostro ordinamento civile. DEVONO educare, istruire ed assistere moralmente i figli ed è ovvio che questa responsabilità genitoriale venga esercitata attingendo al bagaglio delle proprie inclinazioni e convinzioni, anche se tenendo doverosamente conto delle aspirazioni del minore nella misura in cui queste ultime vengano gradatamente manifestate.
L'idea che i genitori credenti dovrebbero farsi violenza ed evitare di trasmettere ai figli, insieme al civismo e alla buona creanza, il bagaglio dei propri valori millenari in ossequio all'aberrante salvaguardia del loro restare una 'tabula rasa' spirituale per un tempo indeterminato rievoca tentazioni pedagogistiche inquietanti proprie dei regimi totalitari di ogni colore.
I genitori che non desiderano di vedere i propri figli accostarsi ai Sacramenti non devono sostenere sforzi erculei: basta che non li mandino al Catechismo; non arriveranno i Carabinieri.
E se un figlio di genitori credenti diventerà ateo da adulto quale condizionamento indelebile avrà subito dallo scorrere, sulla sua fronte di neonato, di qualche goccia di acqua benedetta? Mentre se sarà divenuto un credente consapevole certo non gli dispiacerà di essere diventato per tempo ''Figlio di Dio, membro di Cristo e partecipe della missione della Chiesa''.

2) Ma c'è un secondo aspetto che colpisce.
Nel disfacimento dei valori, nell'inesorabile declino di ogni ideologia, nel trionfo del Trumpismo, nel moltiplicarsi delle sopraffazioni e delle diseguaglianze, il mondo intero riconosce al Papa il ruolo di unico argine a tutela dei valori essenziali della civiltà umana, anche di quelli terreni e materiali, e alla Chiesa cattolica un provvidenziale, insostituibile ruolo di supplenza nella tutela degli oppressi e nel sostegno ai diseredati.
Però quelli dell'Uaar vorrebbero che ai nostri figli, quando appare in tv Papa Francesco, gli raccontassimo che è l'Omino Bianco, quello del detersivo...

Paolo Bufano, presidente Associazione Firmafede Sarzana

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia










I SONDAGGI DI CDS

Matteo Salvini ha proposto la reintroduzione della leva obbligatoria per i giovani maschi. Tu che ne pensi?
































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News