Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 23 Agosto - ore 17.46

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Treni Cinque Terre, residenti e operatori: "Bisogna fare qualcosa"

Treni Cinque Terre, residenti e operatori: `Bisogna fare qualcosa`

- Egregi Consiglieri,

abbiamo avuto modo di leggere sul quotidiano in rete “Città della Spezia” le seguenti dichiarazioni attribuite all'Assessore Berrino: "Il risultato raggiunto è frutto di un lungo lavoro sul territorio e per il territorio a cui hanno contribuito fattivamente anche i consiglieri regionali di maggioranza della zona che ringrazio".
Abbiamo già avuto modo in più e più comunicati di spiegare l'opinione di residenti, operatori e pendolari in relazione a quello che l'assessore Berrino chiama “risultato raggiunto” ovvero il far fermare in via straordinaria nelle Cinque Terre alcuni regionali in ponti e festivi per ovviare all'inefficienza del sistema dedicato ed obbligato del “Cinque Terre Express”, imposto al territorio senza alcuna consultazione preventiva della popolazione e delle categorie di settore e respinto da tutti i Sindaci delle Cinque Terre.

E' noto quello che pensano gli operatori turistici delle Cinque Terre, supportati anche dai colleghi della Valdeiva e del Tigullio, relativamente agli orari ed alla tariffa maggiorata, ed è evidente non possano sentirsi altro che raggirati dall'introduzione di qualche nuova fermata nei ponti e nei fine settimana di presunto maggior afflusso di turisti, mentre nessuna richiesta di chi vive e lavora nel territorio è stata accolta.
Purtroppo non abbiamo motivo di ritenere che le affermazioni di Berrino siano state travisate: le dichiarazioni in merito al "lungo lavoro sul territorio e per il territorio" sono sconcertanti, visto che l'approccio di Berrino si è distinto proprio per una totale mancanza di ascolto nei confronti del territorio e delle esigenze del turismo, e il progetto Cinque Terre Express è stato fatto in contrapposizione al territorio.
Quest'ultima esternazione è in linea con altre sue affermazioni strabilianti, come quella relativa alle «1360 fermate in più» che sarebbero state effettuate nelle festività di Pasqua 2016, o altre ancora, in cui residenti e utenti vengono irrisi perché chiedono di essere tutelati nei loro diritti fondamentali di cittadini.

Siamo rimasti tuttavia basiti nel leggere che questo “risultato” sarebbe stato raggiunto grazie proprio al contributo dei consiglieri regionali di maggioranza della zona.
Avendo avuto modo in molte occasioni di ascoltare l'Assessore Berrino siamo oramai abituati a sue affermazioni imprecise se non inattendibili. Sarebbe infatti paradossale che Consiglieri Regionali espressione del territorio avessero dato la loro fattiva collaborazione per portare avanti scelte in palese difformità con quanto richiesto proprio "dal territorio".
Ma d'altronde l'Assessore Berrino conosce ben poco le Cinque Terre ed il Levante, né è espressione del consenso politico locale, e quindi non dovrà rispondere a degli elettori che sul territorio vivono e lavorano.
Confidiamo perciò su chi, invece, del territorio è espressione, e lo invitiamo a prendere le distanze dalle affermazioni dell' Assessore Berrino, augurandoci che ciò venga fatto in modo concreto e con la massima urgenza. Il futuro dipende da ciò che facciamo nel presente.

Cordiali saluti dal gruppo dei cittadini e dei rappresentanti delle categorie sostenitrici del ricorso al TAR.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure