Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 16 Agosto - ore 19.55

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Sale Iodato: facciamo un po’ di chiarezza…

di Erika Perini, biologa

pillole di nutrizione
Sale Iodato: facciamo un po’ di chiarezza…

- Oggi parliamo di sale iodato e iodio profilassi ma prima cerchiamo di capire cosa è lo iodio.
Lo iodio è un nutriente essenziale per il nostro organismo perché è contenuto nella struttura chimica di due ormoni prodotti dalla ghiandola tiroidea i quali a loro volta regolano numerose funzioni vitali in tutte le fasi della nostra vita.
Pur essendo così importante non riusciamo a sintetizzare questo elemento da soli pertanto lo dobbiamo necessariamente introdurre con la dieta. Essendo in natura presente nei mari e in minor quantità anche nei terreni, gli alimenti più ricchi di iodio sono i pesci di mare ed i crostacei ma anche le uova, il latte e la carne. Quantità minori, invece, sono contenute nei vegetali e nella frutta.
Ricordo che il fabbisogno giornaliero di iodio per un adulto è pari a 150 microgrammi mentre in caso di donne in gravidanza e in allattamento il fabbisogno aumenta per assicurare un normale sviluppo del bambino.

Ma cosa succede se manca lo iodio?

Nel caso di insufficiente assunzione di iodio, la ghiandola tiroidea non è in grado di produrre quantità sufficienti di ormoni tiroidei. Questo può portare, in tutte le fasi della vita, a manifestazioni cliniche più o meno importanti a seconda della gravità della carenza di iodio e del periodo della vita in cui essa si verifica.
Le conseguenze più conosciute della carenza di iodio sono:
1) Danni irreversibili del sistema nervoso durante lo sviluppo del feto e del neonato con conseguente ritardo mentale permanente;
2) Il gozzo, ovvero l’ingrandimento della tiroide. Questo fenomeno rappresenta inizialmente un adattamento della ghiandola, che diviene più attiva nel tentativo di produrre quantità di ormoni adeguate alle necessità dell’organismo. Se questo adattamento ha successo e la carenza di iodio non è molto grave, la persona non andrà incontro a danni rilevanti, che si manifesteranno invece con il perdurare della carenza.
Ancora oggi in Italia esiste una carenza lieve o moderata di iodio che interessa una parte rilevante della nostra popolazione.
Questo perché pur trovandoci affacciati sul mare, lo iodio viene assunto solo con gli alimenti e sulla base di studi specifici è comunque risultato che la quantità media assunta con la dieta dalla popolazione è insufficiente a soddisfare il fabbisogno giornaliero di iodio.
Per tale motivo in Italia è stata attuata una iodio profilassi utilizzando proprio il sale arricchito di iodio come metodo di prevenzione.
Così il modo migliore per aumentare la quantità di iodio che introduciamo ogni giorno è quello di utilizzare, nell’ambito di una dieta variata e bilanciata, il sale arricchito di iodio al posto di quello comune.
Siamo però ogni giorno martellati dall’idea di ridurre il consumo abituale di sale (cloruro di sodio) per abbassare il rischio di malattie cardiovascolari ma allora come facciamo?
In questo caso vale lo slogan “POCO SALE MA IODATO!”
Infine, concludo con alcune precisazioni circa l’acquisto di tale prodotto. E’ importante che sulla confezione ci sia esplicitamente scritto SALE ARRICHITO IN IODIO o SALE IODATO. Diciture come “sale integrale”, “sale marino”, “sale naturale”, “sale non trattato” o “sale biologico” non contengono iodio in quanto durante il processo di evaporazione dell’acqua marina lo iodio, naturalmente presente, viene perso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News