Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 31 Ottobre - ore 22.37

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Passione, la virtù mancante

di Giorgio Pagano

luci della città
Passione, la virtù mancante

- Gli Stati Uniti sono a un passaggio aspro della loro storia: pandemia, disoccupazione, diseguaglianze, rivolta. Fenomeni tutti aggravati dal fatto di avere al timone del Paese il leader più incompetente e divisivo della sua storia. Eppure sta emergendo, come ho scritto domenica scorsa in questa rubrica, un ritrovato coraggio morale. L’onda antirazzista sta scuotendo l’America e il mondo.
Molto meno l’Italia. Colpisce, ha scritto Gianni Riotta su La Stampa del 15 giugno, “l’indifferenza della nostra politica davanti a questo sommovimento morale. I giovani hanno bisogno di messaggi generosi, che li facciano impegnare sugli ideali, non sulle fazioni. Solo il Presidente Mattarella ha saputo parlare il linguaggio etico di speranza e unità e il suo invito va condiviso”.
La campana, prosegue Riotta, suona per tutti: “suona per chi, nel centrodestra, non voglia non essere sopraffatto dai populisti, ma rintocca con severa urgenza per la sinistra distratta”. Che deve “riflettere sull’appello di fratellanza sociale che ci arriva”.
“Fratellanza” è il termine che uso anch’io, sia per descrivere, nei miei libri sulla Resistenza e sul Sessantotto, le esperienze storiche più feconde della nostra storia recente, sia per comprendere il nostro bisogno di società e di vicinanza con l’umanità emerso durante la pandemia, che non va disperso ora che sembra prevalere il ritorno alla “normalità” e a “come eravamo”.
Eppure, anche in Italia, anche a Spezia, le piazze si sono riempite di giovani impossibili da etichettare, arrabbiati, orgogliosi, finalmente allo scoperto a urlare “Black lives matter”. La stessa ribellione morale che ha spinto tante persone a indignarsi di fronte alla notizia della nostra vendita di armi all’Egitto: innanzitutto perché non esiste Stato al mondo che fornisca armi a un regime che è coinvolto nell’omicidio di un suo cittadino, Giulio Regeni (ne ho scritto in questa rubrica due domeniche fa).
La realtà ci offre altri temi non meno drammatici: gli effetti della pandemia nei Paesi in via di sviluppo, già afflitti dal cambiamento climatico e ridotti sempre più ai limiti della sussistenza, gli annegati nel Mediterraneo, lo sfruttamento degli africani nei campi, la vita nei quartieri poveri delle nostre città… Ma non riusciamo a sentire queste voci.
“Passione, ecco la virtù mancante in Italia, temuta dai pavidi, ma solo lievito di rinascita”. La conseguenza è una “sinistra condannata a ridursi ad affarismi locali, cricche, clientele”, conclude Riotta. Chissà se pensava alla sinistra ligure, che si dilania da mesi -ha scritto Luca Borzani su Repubblica del 13 giugno- “nel triste spettacolo di un ceto politico così esausto, familista, chiuso su sé stesso da non riuscire neanche più a individuare un percorso in grado di garantire la sua sopravvivenza”. Sola cosa a cui è peraltro interessato. Era davvero difficile fare di peggio.

lucidellacitta2011@gmail.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Roma, Maxxi, mostra “African Metropolis”, 22 giugno-4 novembre 2018, "Le Merchand de Venise" di Kiluanij Kia Henda (2018) Giorgio Pagano


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News