Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 15 Ottobre - ore 15.45

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Parodonto... questo sconosciuto

di Roberto Colombo

Parodonto... questo sconosciuto

- Una strana parola, “parodonto”; cosa significa? Perché la nomino?
Il parodonto è un vero e proprio organo del corpo umano.

In particolare indica l’insieme dei tessuti di sostegno dei nostri denti. E’ formato innanzitutto da una membrana elastica, robustissima che circonda tutta la parte di dente inserita nell’osso: il legamento parodontale; poi da una sorta di guarnizione, di o-ring che immediatamente sopra l’osso si stringe attorno al dente e lo sigilla rispetto al cavo orale pieno di batteri: l’attacco epiteliale e connettivale; infine la gengiva marginale, quella esterna che vediamo tutto intorno ai nostri denti.

Perché, dicevo, parlo di parodonto?
Perché semplicemente la sua salute determina e misura la salute dei nostri denti. Nell’opinione pubblica noto una bassa consapevolezza di ciò.
Gradi diversi di salute del parodonto equivalgono a gradi diversi di malattia parodontale, la famigerata piorrea.

Si può prevenire? Si può curare?
Naturalmente la risposta è due volte si.
Prevenzione significa sottoporsi a regolari sedute di igiene professionale in studi dove questa terapia viene svolta da un odontoiatra o da un laureato in igiene orale. Questo perché gli strumenti e i mezzi utilizzati devono essere quelli giusti e spesso diversi da paziente a paziente; inoltre ogni seduta deve essere iniziata e/o conclusa con istruzioni e motivazione personalizzati.

In questo, si capisce, il rapporto di continuità è decisivo. Ciò inoltre determina l’efficacia dei nostri spazzolamenti quotidiani. Se facciamo bene il gioco è fatto, la prevenzione è in atto e se un’alta percentuale di placca viene giornalmente rimossa la piorrea non attaccherà la nostra bocca o non progredirà ulteriormente se anche fosse già attiva.

Queste cose devono essere note nell’opinione pubblica.
Un po' troppo spesso si danno per spacciati elementi dentari che potrebbero essere salvati.

Se poi purtroppo alcuni denti si perdono l’implantologia può venire brillantemente in nostro soccorso ma... se non sono già in atto le strategie di cui sopra i denti che restano potranno inesorabilmente ammalarsi e purtroppo talora anche gli impianti già inseriti e integrati possono essere perduti, in un contesto appunto di bassa prevenzione.

Sono disponibile via e-mail per precisazioni o chiarimenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News