Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 23 Agosto - ore 21.30

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Palio, la lettera: "Lega canottaggio poco professionale"

Palio, la lettera: `Lega canottaggio poco professionale`

- Buongiorno a tutti, ho deciso di scrivere questa lettera per chiarire alcune cose ed esprimere un mio parere sull’operato della Lega Canottaggio (giudici), a partire dalla riunione (con capivoga ed allenatori) convocata dal presidente Jacopo Borniotto, fino ad oggi.
A tale incontro, il presidente di Lega disse: ”Questo è il regolamento e non si può più modificare”. Vedremo, in seguito, che questa affermazione non verrà mantenuta.
A Gennaio, infatti, viene introdotta la ‘Direttiva di Lega n° 01/2016’ la quale va a misurare/limitare quanto un vogatore possa uscire dalla panca verso prua.
A mio parere (da ignorante) una, palese, modifica di regolamento.
Come Borgata Marola abbiamo chiesto, con un documento da controfirmare dalle altre

Borgate eventualmente interessate, quattro semplici punti:
1. Una tolleranza di 3\4 cm. in eccesso (sulla misura di 10 cm. dettata dalla Lega) per non dover modificare le panche appena riverniciate e fatte ex novo lo scorso anno.
2. Poiché esistono scarpe con suole varianti (dal niente a enormi), di non concedere l’utilizzo di calzature se non fissate ai puntapiedi.
3. Un chiarimento sulla zona da dove verrebbe presa la misura sull’atleta, vista la difformità fra le immagini e la descrizione scritta, fornitaci dalla Lega.
4. Che questa misura, vista la complessità e particolarità, sia fatta da una stessa ed unica persona (proponendo il presidente stesso in quanto la bega se l’è presa lui) per uniformità di giudizio, e sia assolutamente ripetuta il giorno della pesa e stazzatura prePalio.

Mi ero offerto di illustrare personalmente, anche contro il parere del mio Capo Borgata le cose che non condivido di questa direttiva, ma l’incontro, che doveva aver luogo nella serata di Venerdì 12 cm, è stato misteriosamente annullato causa maltempo (cosi almeno mi è stato detto, preciso che attorno alle 21.15 ha smesso di piovere, almeno a Marola).
Sono costretto, a questo punto, a prendere atto che NESSUNO tra Lega, Borgate e Comitato delle Borgate (che non capisco sinceramente né cosa sia e né a cosa serva) voglia confrontarsi con allenatori e vogatori e per questo mi rivolgo, in particolar modo a loro, ma anche ad eventuali dirigenti interessati.
Ora, è mia premura, fare due osservazioni sul comportamento della Lega Canottaggio.
1. Afferma che le regole sono fatte dalle Borgate, ma promuove una Direttiva e qui cito testualmente due parti della risposta inviataci dalla Lega, alla nostra lettera:
“Termine del 30 settembre. (data oltre alla quale non si può più modificare il regolamento) La direttiva non si pone oltre questa data in quanto è facoltà mia e della Lega, come riportato nella parte introduttiva del nostro regolamento, vista la necessità, anche su proposta delle borgate, di creare Direttive ad hoc. E difatti la direttiva segue una precisa richiesta delle Borgate che hanno richiesto in modo palese una soluzione al possibile ‘scarrellamento’ degli equipaggi.”
“Art.53. Questa direttiva non sostituisce o annulla l’art.53, ma rende impossibile andare con il sedere oltre il punto di seduta andando a rendere praticamente vano il movimento dello ’scarrellamento’, in quanto rimane possibile muoversi praticamente solo sui 20 cm. della panca posta sotto il cuscino. Non riesco a capire perché un vogatore debba ‘sedersi’ o ‘sbordare’ al di fuori della panca. Sottolineo che questa soluzione è stata positivamente accolta dalle Borgate.”
Mia considerazione: ma l’hanno richiesta davvero le Borgate? Ed eventualmente tutte o solo ‘alcune’? Perché in una parte del discorso si dice che l’hanno richiesta, nell’altra che l’hanno accolta; tutto questo dopo una gara ufficiale, il cui risultato è stato omologato ed ufficializzato senza nessuna squalifica, di equipaggi Senior, da parte della Lega.
2. Nella riunione (già sopracitata) prima della gara Natalizia, afferma di essere perfettamente in grado di valutare lo ‘scarrellamento’ (nonostante i dubbi e le perplessità sollevati sia da me che da altri) sia nella persona del Presidente stesso, sia di tutti i suoi collaboratori/giudici.
Quindici giorni dopo avviene una retromarcia totale, il Presidente, venendo a Marola per prendere le misure dei nostri vogatori, afferma che: “Non ho un modo oggettivo di valutare l’eventuale ‘scarrellamento’ in remata” ed introduce una Direttiva che non aiuta certo a valutarlo, ma eventualmente solo a ridurlo.
Mia considerazione, tengo a precisare, che l’art.53 vieta di muoversi, per cui il Presidente si contraddice da solo; per di più, se non erano in grado di valutarlo prima, il movimento irregolare, tantomeno lo saranno ora.

Il mio personale giudizio sulla Lega Canottaggio è di poca professionalità, poiché non ha preso in considerazione le numerose proposte ed osservazioni fatte durante la riunione di Dicembre (con allenatori e vogatori), ma è bastato che ‘qualcuno’, successivamente, ‘facesse pressione’ per introdurre una regola, che non la rende più capace di giudicare il movimento, dapprima dicendo “di essere in grado di giudicare” salvo poi, evidentemente, rimangiarsi il tutto; a tal proposito vorrei precisare che, né io né la mia Borgata ne abbiamo messo in dubbio/discussione l'operato (dopo la gara Natalizia); ma credo che non si possa dire altrettanto per quelle Borgate (le quali, ad oggi, non sappiamo ancora quali e quante siano) che hanno richiesto una deroga al regolamento; evidentemente, queste Borgate, non hanno ritenuto che la Lega fosse in grado di giudicare correttamente ed oggettivamente il movimento.
Ritengo che il compito della Lega sia quello di tutelare non una, due, o dodici ma tutte le Borgate; appurato che la Direttiva arriva a stagione in corso sarebbe stato più corretto, prima di prendere qualsiasi decisione, convocarle tutte cercando di trovare un accordo comune.
Tengo anche a ringraziare chi posta fotografie sui social, che vengono prese come esempio per giudicare un movimento. Questi geni mi devono spiegare come possano vedere un movimento di ‘scarrellamento’ con un immagine fissa.
Per concludere, come già successo in passato, mi espongo in prima persona, ma cosi facendo, esibisco molto il mio equipaggio e la mia Borgata sotto ai riflettori.
Difatti, la Lega ci ha messo sotto inchiesta, per non averla informata, che abbiamo sistemato le panche e l’assetto visto il cambio di un vogatore ed abbiamo approfittato per portare a legno l’interno, fare il trattamento con la west, e riverniciare il tutto; logicamente come si fa sempre quando si ha un cambio di un atleta a bordo, per trovare l’assetto migliore (mi sembra di esserci riusciti bene) con delle misure che non erano vincolanti, mentre ora lo sono.
Vi ricordo, inoltre, che questa Direttiva penalizza fortemente i vogatori alti mentre non va a incidere minimamente o in maniera sostanziale su quelli più bassi.
Per avvalorare questa tesi un esempio, sul mio equipaggio gli estremi sforano di un paio di cm. mentre i centrali di 6\7 cm (misure prese dal Presidente Borniotto in persona).
Spero sinceramente che qualcuno si metta in contatto con me, invito comunque tutti a esprimere la propria opinione su quello che ho scritto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure