Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 21 Ottobre - ore 21.23

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Moimare (Confsal): "Il Pd ha perso per il Jobs Act e per aver privato di ogni diritto i lavoratori precari"

Moimare (Confsal): "Il Pd ha perso per il Jobs Act e per aver privato di ogni diritto i lavoratori precari"

- Se qualcuno si sta chiedendo come il Pd sia riuscito a perdere buona parte del proprio elettorato, avrebbe potuto trovare una risposta esauriente nell’intervista di un giovane ed aggressivo esponente di quel partito data nei giorni scorsi al telegiornale di Sky.

A fronte dell’intenzione dell’attuale governo di ripristinare per le assunzioni a tempo determinato la situazione normativa precedente il Job Act, che, ricondiamolo per i molti che non maneggiano quotidianamente questa delicata materia, prevedeva come contratto “normale” quello a Tempo Indeterminato, consentendo solo in casi specifici e motivati l’assunzione per un tempo determinato, l’esponente PD se n’è uscito con una affermazione strabiliante.

Si è cioè vantato del fatto che in seguito all’entrata in vigore del Job Act, la conflittualità giudiziale sui tempi determinati era scesa pressoché a zero, mentre precedentemente era stata molto pesante e ripetuta.

Questo ovviamente significa sostanzialmente due cose: la prima è che quando i lavoratori precari a tempo determinato avevano ancora qualche diritto, molti datori ignoravano e non rispettavano questi (pochi) diritti costringendo gli stessi lavoratori a ricorrere spesso al giudice.

La seconda cosa è che avendo il Job Act abolito anche questi pochi diritti, gli attuali lavoratori precari a tempo determinato sono totalmente nelle mani dei loro datori di lavoro, e non hanno più neppure la possibilità di ricorrere alla magistratura, notoriamente l’ultima opzione dopo che ogni altra strada sindacale e conciliativa è stata percorsa.

Detto da un rappresentante dei datori di lavoro, una simile affermazione , e cioè che finalmente dopo il Job Act i lavoratori precari non hanno più diritti, né tanto meno strumenti giudiziari per difendersi, sarebbe stata di dubbio gusto, ma comprensibile.

Da che un esponente del Pd , fino a pochi anni fa riferimento naturale per i lavoratori dipendenti , si vanti di aver privato anche dei più elementari diritti proprio la fascia più debole del lavoro dipendente, ossia i precari, fa capire come sia accaduto che i lavoratori oggi siano disposti a votare un qualsiasi partito, purché non sia il Pd.

Lorenzo Moimare
Segretario provinciale Confsal

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News