Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 19 Agosto - ore 23.06

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Lettera da Monterosso: "Raccolta rifiuti? Contenti topi e gabbiani"

Lettera da Monterosso: `Raccolta rifiuti? Contenti topi e gabbiani`

- Il problema dei rifiuti urbani domestici rappresenta un aspetto delicato per la convivenza civile.
La cosiddetta raccolta differenziata credo sia una scelta condivisa da tutti. Il problema è come realizzare tale raccolta nel modo più efficiente e razionale.
La soluzione finora adottata a Monterosso a mio parere rappresentava una soluzione ragionevole. Ma, come tutte le cose di questo mondo, potevano forse essere concepite anche soluzioni migliorative.
Nei giorni scorsi, come tutti i cittadini che abbiano un’abitazione a Monterosso, ho ricevuto la comunicazione da parte dell’Amministrazione comunale delle novità introdotte.
Non mi sarei mai aspettato che ora fosse adottata una soluzione che rappresenta un passo verso l’incultura civica: vale a dire quella di indurre i cittadini a lasciare i loro rifiuti domestici per la strada (in effetti, per molti aspetti, un ritorno a certi princìpi praticati dai nostri antenati medioevali potrebbe essere perfino auspicabile, ma non in questo caso).
Può essere che l’affinità ideologica con l’Amministrazione del comune della Spezia abbia indotto a tale scelta (capisco che si possa desiderare di cambiare in meglio ma cambiare in peggio mi sembra il colmo: peraltro senza considerare che La Spezia non mi pare tra le città d’Italia che abbiano ottenuto l’Oscar per la pulizia delle strade).
I più contenti della soluzione ora adottata dall’Amministrazione comunale di Monterosso saranno i topi, i piccioni ed i gabbiani che avranno a disposizione dalla sera alla mattina successiva molte occasioni di agevole banchetto !

Le suddette modalità adottate per la raccolta dei rifiuti, tra l’altro, non rappresentano il miglior biglietto da visita di un territorio che è stato designato dall’UNESCO “Patrimonio dell’Umanità”.
I molti turisti nazionali e stranieri che, per fortuna, sono attratti dalle bellezze del nostro territorio saranno un po’ sconcertati: sto pensando, in particolare, agli abitanti di molte metropoli quali per esempio Singapore.

La soluzione ora adottata è tipica di una burocrazia  tendente al macchinoso e, oltretutto, piuttosto dispendiosa (qualcuno oserebbe dire che poco importa, chi paga è pur sempre il cittadino).

Gli abitanti di Monterosso, infine, saranno costretti a trascurare il calendario dedicato agli onomastici dei parenti e degli amici e saranno pressati dal nuovo calendario laicista imposto per onorare la raccolta dell’organico e della indifferenziata.

Non ho compreso, infine, come se la sbrigheranno le molte persone che hanno una residenza a Monterosso non adibita ad abitazione principale (e che pagano regolarmente i tributi comunali).
Spesso tali persone abitano le loro residenze di Monterosso in prossimità e nei giorni che precedono le festività e rientrano alla loro residenza principale di norma entro il termine della festività (per es. la domenica). Dovranno costoro portare con sé il sacchetto dei rifiuti per poi smaltirlo a Spezia, Genova, Parma, Milano ?

Credo che il buon senso dovrebbe convincere ad adottare soluzioni più razionali, più rispettose dell’ambiente, meno macchinose per i cittadini e per lo stesso Ente: sono certo che i destinatari della presente, tutti consapevoli dell’esigenza di salvaguardare le bellezze di Monterosso, avranno la capacità di orientare la scelta per le soluzioni più opportune.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure