Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 18 Settembre - ore 14.58

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Landi e Bertone al 'barbeo' di Piazza Battisti

di Alberto Scaramuccia

una storia spezzina
Landi e Bertone al 'barbeo' di Piazza Battisti

- In ogni città grande o piccola che sia, c’è un punto di ritrovo privilegiato che magari diventa famoso per diventare così un elemento identificativo della località. A Venezia, ad esempio, l’Harry’s Bar accolse Toscanini e la Guggenheim; le Giubbe Rosse di Firenze vide nel suo Circolo letterario Montale e Quasimodo.
Anche la nostra città ha un suo ritrovo caratteristico ed è inutile che dica che è la Pia. Da tanto che ne sono innamorato e che ne parlo, la conoscono tutti anche se so bene che la sua meritata fama non è merito mio.
Tuttavia, c’è forse un altro posto, sicuramente meno famoso e certo sconosciuto ai più, che potrebbe diventare rappresentativo per la nostra comunità come lo è già del resto per gli addetti ai lavori.

Poco tempo fa è scomparso Angelo Landi, persona cui deve molto la mia formazione culturale. Commemorando la sua scomparsa, per non appesantire la scrittura, non ho detto di una cosa che ricordo ora.
Mi capitava talora di incontrare l’Onorevole in piazza del mercato da dove entrambi tornavamo a casa con le sporte piene. Se avevo dei dubbi sul passato, mi facevo coraggio e lo fermavo per chiedere informazioni che lui, sempre gentile, mi forniva. Confortato nella sfacciataggine dalla sua cortesia, diventavo ardito e gli proponevo la lettura di qualche bozza che ovviamente non avevo con me. Lui allora mi suggeriva di portarla da un amico che teneva un negozio di barbiere in piazza Battisti proprio davanti al Camec. Lì, diceva, faceva tappa ogni mattina; er barbeo gli avrebbe consegnato ciò che avevo portato e che si sarebbe potuto leggere con calma a casa. Poi ne avremmo discusso insieme al prossimo incontro en ciassa der mercà.

Figurarsi se perdevo l’occasione! Il mattino seguente mi precipitai nel negozio per consegnare non so più quale scritto al barbiere che comprese all’istante che non volevo tagliare i capelli.
Parlandone poi con amici più addentro di me nelle segrete cose, seppi poi che la barberia era famosa. Però, solo tra gli addetti ai lavori. Lì dentro s’incontravano due leader della sinistra spezzina ed è per questo che ritengo che il negozietto sia rappresentativo dea Speza. Su quelle poltroncine, infatti, aspettavano pazienti il loro turno Angelo Landi e Walter Bertone, dirigente del Pci. Nell’attesa che la lama del rasoio sapientemente manovrata dal figaro locale conoscesse le loro gote, i due parlavano, discutevano, progettavano.
Così, in quel negozio nacquero accordi che furono poi storia della città. Quelle decisioni ognuno le giudichi come crede, ma credo sia importante ricordare il posto in cui quelle idee presero corpo.

PS: della Rubrica questo è il numero 500, risultato raggiunto grazie a Voi che mi leggete e a chi mi fa leggere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News