Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 21 Luglio - ore 22.50

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Il presepe dei tregi di Via Milano

di Bert Bagarre

sprugoleria
Il presepe dei tregi di Via Milano

- Di ‘sti giorni ogni dove di almeno metà del mondo, e nel conto non manca Sprugolandia, è illuminato a giorno, la luce essendo non solo simbolo della vita ma anche della felicità che riempie tutti. Sarà perché la tasca risente dell’effetto tredicesima, ma in questi momenti dimentichiamo i guai che abitualmente affollano le nostre teste.
La ragione è anche l’illuminazione che il solo vedere tutte queste lampadine accese ti fa sentire pieno di serenità. Non c’è angolo che veramente non brilli.
Chi come me ha il crine bianco certo ricorda quando per la prima volta fu addobbato di tante lucine colorate il grande albero dei giardinetti, posto proprio davanti a dove la via del Pietrone incrocia quella dedicata al Grande Costruttore. Intorno a quell’albero maestoso vedevi solo tante bocche spalancate in enormi “ohhhhh” di meraviglia che le dilatava quasi fossero fauci di pescecane. Viviamo il tempo degli alberi di Natale, dunque, ma anche tanti presepi che è usanza anche più antica.

Tralasciando quello di Mana-ea abbarbicato su una collinetta di cui fa risplendere un intero versante, dei presepi a me più di tutti m’intriga quello che c’è nel cortile di via Milano 36, all’angolo quasi con il corso Cavour.
Sta in una casetta di cui non saprei dire con certezza l’origine, ma che vista così, a occhio e croce, dev’essere stata il ricovero dei tregi, i lavatoi pubblici dove le brave massaie facevano il bucato.
Quei tregi la lavatrice li condannò a morte e nel locale di via Milano, ormai inutilizzato, qualcuno che sapeva guardare, ci vide la possibile sede di un grande presepe animato: con la capanna al centro a conferire il senso alla scena, e tutta la vita che si svolgeva attorno all’Evento.

È un presepe veramente bello. Là ci portavo i miei figlioli e si perdevano a dirsi l’uno all’altra tutte le meraviglie di quello spettacolo: l’acqua del torrente che scende, il mulino che gira in continuazione la ruota, l’artigiano che lavora, il pane che cuoce nel forno, la massaia all’opre femminili intente. Ora ci porto i miei nipoti ipertecnologici, ma anche loro sono rapiti dalla scena che vedono nell’identico modo in cui lo furono i loro genitori, né potrebbe essere diversamente.
L’incanto non può non scaturire in chi si trova davanti una realizzazione del genere che riesce a coinvolgere per il suo fascino anche chi, perché negarlo, da tempo non è più piccino.
Da che cosa dipenda questa specie di magia, non saprei, ma mi chiedo se è solo la bellezza del presepio o c’entra anche il fatto che a dispetto delle primavere, ci manteniamo fanciullini? Passiamo tutti giorni felici!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Presepe di Via Milano


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News