Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 23 Ottobre - ore 11.17

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Il calcio è poesia-la medaglia di Capitan Motto

Il calcio è poesia-la medaglia di Capitan Motto

- Condannato a vedere la partita da lontano, eroe solitario. Il portiere ha un solo sogno, quello di non prendere gol con quel numero dietro le spalle, 1. Il primo, a pagare se sbaglia. Figurati quindi se dopo una carriera modesta hai il sogno vero di restare per sempre tra gli imbattuti. Perché le tue mani di portiere sono diventate d’acciaio, non di seta. Roberto Conti, toscano di Sesto Fiorentino, classe 1941, questo sogno lo aveva cullato a lungo, anche se giocava in serie C e lo avrebbe fatto pe runa vita intera. 247 partite a difendere la porta del Rimini, come lui nessuno mai tra quei pali. Il 23 novembre del 1969 si presentò al Picco da capolista e da portiere imbattuto. Oltre 8 mila spettatori allora nello stadio spezzino, provarono a soffiargli contro, a spingere al squadra di Malavasi verso i romagnoli e davanti a questo estremo difensore, che aveva alzato un muro e che non prendeva gol da una vita. 10 partite. Lo Spezia parte forte e Conti capisce che sta per finire male quell’avventura, ha come una sensazione in un paio di azioni sotto porta. Gabriele Guizzo infatti segna al minuto 25 e quando i cronisti guardano il cronometro e fanno due calcoli scoprono che Conti è rimasto imbattuto per un migliaio di minuti ed oltre. Un gol da ex, ma quello che avviene subito dopo è ancora più significativo. Con Conti a terra, con il fango nelle mani e la voglia di arrendersi ad una storia che poteva davvero renderlo unico, Osvaldo Motto, il capitano, invece di abbracciare Guizzo, va verso Conti, gli fa comunque i complimenti per quella lunga striscia e lo abbraccia. La scena non sfuggirà ad alcuni fotografi che immortalano questo momento di fair play unico, con il Picco, che di solito ruggisce, che invece quasi si commuove. Segnerà nella ripresa anche Bonanni, finirà 2-1. Conti a fine gara riferirà ad un cronista:” Il gesto del loro capitano vale una medaglia”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure