Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 24 Novembre - ore 10.13

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

I principali errori che fanno ingrassare i vegetariani

di Erika Perini, biologa nutrizionista

Pillole di nutrizione
I principali errori che fanno ingrassare i vegetariani

- Negli ultimi anni è sempre più comune sentire parlare di Vegetarianismo. Per molti, essere vegetariani non è solo una semplice pratica alimentare ma è uno stile di vita che trova motivazione su basi etiche, religiose o salutistiche.
Capita sempre di più sentire addirittura di persone che si approcciano a questo stile di vita, magari temporaneamente, con lo scopo di dimagrire per poi ritrovarsi, dopo qualche mese, con qualche chiletto in più, concentrato principalmente a livello addominale.
Eliminare carne e pesce dal proprio regime alimentare non significa infatti diventare magri. Molto spesso, invero, il diario alimentare vegetariano può andare incontro ad errori nutrizionali.

Vediamo perché:

1) Eccessivo consumo di carboidrati.
Innanzitutto molte persone pensano che essere vegetariani significa togliere solamente carne e pesce dal proprio regime alimentare e, di conseguenza, abbondano con il consumo di carboidrati quali pasta, pane e pizza. I carboidrati devono essere presenti nella nostra alimentazione ma se esageriamo, soprattutto con alimenti raffinati, rischiamo di far più un danno che un bene. Chi fa una scelta vegetariana dovrebbe cercare di usare nelle giuste quantità cereali integrali e soprattutto in chicco come orzo, farro, grano saraceno perché, essendo ricchi in fibre, hanno anche un basso indice glicemico.

2) Eccessivo consumo di latticini.
Altro errore comune è il consumo molto elevato di formaggi, un concentrato di grassi saturi e sale. Mangiare troppi formaggi durante la settimana aumenta il rischio di malattie cardiovascolari e, pensa un po', anche di osteoporosi. Ma il formaggio non aveva il calcio? Si, vero ma se assunto in grandi quantità ha effetto opposto.

3) Prodotti confezionati (merendina, hamburger, etc).
Usare prodotti pronti. Purtroppo anche qui bisogna imparare a leggere le etichette nutrizionali. Se c’è scritto “veg” non significa che sia per forza salutare. Ricorda che sono comunque prodotti confezionati. Infatti molti prodotti pronti sono spesso ricchi di grassi e additivi aggiunti. Quindi anche qui imparate a leggere le etichette nutrizionali e gli ingredienti. Se ci sono troppi grassi forse non è il prodotto giusto per voi.

4) Eccessivo consumo di frutta.
Anche in questo caso la faccenda è più complicata di quanto si pensa. Se da un lato la frutta è importantissima nella nostra alimentazione perché ci fornisce vitamine, micronutrienti e fibre, dall’altro un eccesso di frutta causa un’eccessiva assunzione di zuccheri, tra cui il fruttosio, che determina subito un aumento della glicemia. Se questi zuccheri del sangue non vengono smaltiti allora vengono trasformati in scorte ovvero grasso.

Insomma mai una gioia!

E’ quindi importante, anche per chi segue la dieta vegetariana, cercare di avere una alimentazione il più possibile equilibrata evitando di commettere gli errori tipici sopra indicati. Per fare questo, il mio consiglio è di affidarsi a professionisti per capire come bilanciare i vari pasti della giornata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News