Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 19 Agosto - ore 20.40

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

David Beghé a Bolano

di Piero Donati

David Beghé a Bolano

- L'antico edificio plebano di Bolano, dedicato a Santa Maria Assunta, fu ampliato e radicalmente rinnovato verso la fine del secolo XVIII; il 19 maggio 1793 la nuova chiesa fu solennemente benedetta e nel pomeriggio, a coronamento della cerimonia, si svolse una processione in onore della Madonna del Buon Consiglio: anche a Bolano, dunque, si era radicata la devozione mariana che aveva il suo centro irradiatore a Genazzano, nel Lazio, e che trovò terreno fertile in Val di Vara, come attestano alcune immagini conservate in questa zona, fra le quali quella (datata 177...) che si trova nella chiesa di Santa Croce di Pignona, frazione di Sesta Godano, della quale mi sono occupato in questa rubrica il 29 giugno 2014 (leggi qui). A Pignona l'immagine mariana miracolosamente recata in volo dall'Albania condivide la scena con una fitta serie di santi; a Bolano invece l'episodio è trattato a sé ed acquista quindi un insolito rilievo (foto Matteo Originale). Protagonista assoluta è la schiera di angeli biancovestiti i quali si librano con grazia, ostentando ali lunghissime e sottili, sulla superficie marina, increspata dalla brezza. La gamma cromatica è accuratamente selezionata e sapientemente orchestrata; predominano il lilla, il celeste ed il bianco, esaltati per contrasto dai gorghi di ocra scuro dai quali emergono i due angeli che recano l'effigie.
Questa scena è dipinta sulla volta della navata centrale della pieve di Bolano e fa parte di un ciclo mariano dipinto nel 1902 da David Beghé, coadiuvato per gli stucchi e gli ornati dal fido Costantino Andreani. Beghé, nato nel 1854 nel territorio di Calice al Cornoviglio ma residente a Milano, era allora all'apice di una carriera di cui oggi si apprezza soprattutto il côté più consonante col gusto moderno, e cioè quello di paesaggista e di ritrattista, mentre la sua fama, ai suoi tempi, era saldamente ancorata alla sua feconda attività di decoratore di chiese, svolta soprattutto in Lombardia.
Nella controfacciata della pieve è visibile un'epigrafe marmorea con la quale, a conclusione dei lavori, i bolanesi vollero attestare il loro gradimento per l'opera del maestro e del suo collaboratore; tre lettere, indirizzate nel 1901 alla Fabbriceria della pieve (si veda al proposito il libro pubblicato nel 1996 da Mara Borzone e da Paolo De Nevi), testimoniano fra l'altro della professionalità del Beghé, attento agli aspetti organizzativi del cantiere, e non a caso i bolanesi si rivolsero a questo pittore anche per il “telone dell'organo”, e cioè per la cortina destinata a proteggerne le canne: un dipinto oggi purtroppo irreperibile.
Un'ultima annotazione: il ciclo mariano del Beghé non è un fiore nato nel deserto. Prima del maestro di Calice, per la chiesa di Bolano aveva lavorato, con risultati di tutto rilievo, il piacentino – ma fiorentino d'adozione – Fioruzzi, noto anche come restauratore della Gloria di San Nicola da Tolentino del Carpenino. Presenze tutt'altro che occasionali, quelle del Fioruzzi e del Beghé, tali da configurare un quadro di cui per ora si conoscono soltanto alcuni dettagli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure