Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 28 Luglio - ore 14.31

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Arbasetti e Casagrande: "No a una città portuale"

Arbasetti e Casagrande: `No a una città portuale`

- Ritorniamo ad esaminare i problemi COSTI-BENEFICI-OCCUPAZIONE in una città di mare dove è necessaria una pianificazione territoriale sullo sviluppo e l’occupazione.
Tutto questo con un programma che preveda una diversificazione dei presidi produttivi evitando insediamenti sovradimensionati che impediscono di rispondere alla flessibilità dello sviluppo e dei mercati.
Riconfermiamo per questa finalità la nostra contrarietà a fare della nostra città una CITTA’ PORTUALE con un porto sovradimensionato,insostenibile e conflittuale con la vocazione turistica del nostro mare e del nostro territorio.
Appare chiaro nell’esposizione che segue come emergono benefici occupazionali nell’uso del territorio e del mare:
1. Il porto commerciale prevede l’uso di circa 700.000/800.000 mq di territorio spezzino,senza contare le altre centinaia di mq.Nella piana di Santo Stefano(retro porto)L’occupazione non supererà mai i 1800 occupati nella media lavorativa di 8 ore giornaliere(diretti ed indiretti)
2. La Fincantieri utilizza circa 70.000 mq con punte da 1300 a 1800 occupati(fra diretti ed indiretti)nella media di 8 ore di lavoro giornaliero.
3. Sistema Leonardo(ex OTO MELARA) utilizza 60.000/80.000 mq con punte variabili di occupati,fra diretti ed indiretti,tra i 1500 ai 1900,fra diretti o indiretti,per 8 ore lavorative di media giornaliera
Ed ecco il rapporto per l’uso del territorio ed il parametro occupazionale,previsioni con gli esempi sopracitati.
PORTO COMMERCIALE:900.000 mq con 1900 occupati=473 mq x i occupato
INDUSTRIA(ex OTO,FINCANTIERI)70.000mq:1500 occupati=1 occupato ogni 40/46 mq
Quale è la differenza COSTI-BENEFICI occupazionali?
E’ ovvio che il porto consuma il massimo del territorio pur creando il minimo dei posti di lavoro senza parlare dei problemi che crea per i quartieri prospicienti .
Appare chiaro che non il porto deve essere privilegiato rispetto al resto in quanto lo stesso viene potenziato solo per interessi economici di pochi contro la salute dei cittadini.
Secondo noi per la città dobbiamo pensare ad una vocazione turistica che è la scelta migliore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure